fbpx

Tensioni nervose e scatti d’ira: come gestire la rabbia

tensioni-nervose-scatti-di-rabbia-e-attacchi-di-ira

INDICE

Tensioni nervose: sono un sintomo tipico dell’agitazione e del nervosismo, cioè uno stato emotivo che si caratterizza per l’elevata sensibilità agli stimoli.

NERVOSISMO E AGITAZIONE

È capitato a tutti noi di avere uno stato di nervosismo protratto nel tempo, una tensione  tale da incorrere in scatti di rabbia e attacchi d’ira improvvisi.

Ma di cosa si tratta di preciso? E come possiamo prevenire che accadano eventi del genere?

L’ambiente circostante, le condizioni di vita e le frustrazioni della vita possono pesare come macigni e a volte si entra in uno stato mentale nel quale sembra che le cose peggiori capitino tutte a noi, in questi casi non è infrequente che le frustrazioni si manifestino con improvvisi scatti di rabbia.

A volte sembra inoltre come se questi attacchi di ira siano delle cose che si subiscono piuttosto che atti veri e propri, sono avvenimenti che non si possono controllare (o almeno è questa la sensazione che si prova al momento) ed è per questo che gli psicologi tendono a identificarli comparandoli agli attacchi di panico: eventi dai quali è difficile uscire se non con una disciplina mentale, un controllo emotivo e un atteggiamento pro-attivo alla risoluzione dei fattori scatenanti.

" Siddharta non fa nulla. Siddharta pensa, aspetta, digiuna, ma passa attraverso le cose del mondo come la pietra attraverso l’acqua, senza far nulla, senza agitarsi. "

Hermann Hesse, Siddartha

LA RABBIA CAUSA TENSIONI NERVOSE

La rabbia è un’emozione di base, fondamentale per la sopravvivenza e dalla forte valenza adattativa. In natura e nell’Era Moderna ha le sue funzioni, permette la sopravvivenza all’interno della giungla urbana ed è indispensabile per poter ottenere quello a cui si aspira, soprattutto quando ben dosata e incanalata. Ma quando prende il sopravvento, finisce per trasformarsi in una aggressività immotivata che sfocia in momenti di rabbia senza senso.

COME POSSO CONTROLLARE LA MIA RABBIA ALLORA?

 La rabbia provocata dal nervosismo può essere altamente difficile da controllare e le semplici tecniche antistress a volte non bastano. Per affrontare la situazione è necessario conoscere a fondo le motivazioni che provocano questi scatti improvvisi e incontrollati, prima che possa accadere qualcosa di irreversibile a livello di salute psico-fisica. La salute mentale e quella fisica sono strettamente collegate l’una all’altra e il benessere psicofisico deve essere sempre tutelato.

Diverse ricerche in ambito medico hanno infatti messo in luce una stretta correlazione tra gli infarti, i problemi cardiovascolari e gli attacchi di cuore con gli scatti d’ira. La rabbia e lo stress possono provocare anche disturbi gastrointestinali, ulcere allo stomaco, disturbi del sonno e mal di testa continui.

l-iceberg-della-rabbia tensioni nervose

I RITMI DELL’ATTIVITA’ CEREBRALE

Per comprendere meglio quello che accade a livello cerebrale è importante conoscere quelle che sono le principali attività del cervello e quali sono quelle che provocano ansia e disturbi dell’umore. che a loro volta portano a scatti di rabbia e attacchi d’ira. Nel cervello vi è un’intensa attività elettrica, ritmi e onde elettro-encefalografiche caratterizzate da diverse frequenze, vediamo cosa cambia tra questi ritmi.

Ritmo Beta

E’ caratterizzato da una tensione mentale e muscolare che si ha quando siamo impegnati e vigili. In sostanza è lo stato di veglia attiva. Corrisponde allo stress massimo, spesso è il ritmo cerebrale in cui ci si trova durante un allenamento intenso. Si tratta di uno stato di tensione intensamente rivolto all’esterno e che consente una rapida risposta agli stimoli. Inoltre è anche lo stato in cui si trovano le persone che soffrono d’ansia persistente e che incorrono in problemi d’ira.

Ritmo Alfa

Questo ritmo si assume quando ci si sente un po’ distaccati dalla realtà esterna, avvolti in sé stessi. In questo stato l’attenzione si abbassa e l’attività cerebrale è rilassata.

Ritmo Teta

Qui il pensiero creativo e associativo viene favorito. È il ritmo in cui ci si trova durante il dormiveglia.

Ritmo Delta

il ritmo Delta sopraggiunge durante il sonno, qui vi è un rilassamento totale sia mentale che muscolare.

" Non ti agitare, non ti spaventare; ogni cosa si chiarirà. Non ti turbare, non ti allarmare; ogni cosa si sistemerà. Questa è la Via della legge naturale. "

Lao Tzu

TENSIONE NERVOSA E IRRITABILITA’

Un’elevata attività celebrare corrisponde a un’eccessiva attenzione verso l’esterno a scapito di un’attenzione minore verso l’interno, la mente e il corpo; la tensione nervosa sopraggiunge nel momento in cui si presta troppa attenzione nei confronti dell’ambiente circostante e degli stimoli esterni. Sbalzi d’umore, scatti di rabbia, crisi improvvise di pianto, ma anche risate immotivate, sono sintomi comuni di una persona soggetta a tensione nervosa. I motivi per i quali sopraggiungono le tensioni nervose sono i più disparati, ma tutti si manifestano allo stesso modo, attraverso ansia e depressione, tensione muscolare e un quadro emotivo instabile. Le turbe emotive e l’irritabilità fanno parte di una situazione intensa di stress cronico o distress. L’ansia e l’insicurezza, nonché l’aggressività spesso sono rivolte verso l’interno. Le relazioni sociali si deteriorano e riuscire a controllare le emozioni diventa sempre più difficile. Giungere a questa fase dello stress cronico significa andare incontro a scatti di rabbia intensi e incontrollabili. In generale uno scatto d’ira proviene da una frustrazione e una impossibilità di raggiungere i propri obiettivi. In generale uno scatto d’ira può provenire da un affronto o un’ingiustizia, da una offesa o da una umiliazione, che siano reali o immaginari. La rabbia attiva si manifesta fisicamente e prevede un’azione immediata; la rabbia passiva invece viene interiorizzata e si trasforma in ulteriore fonte di stress o tensione emotiva.

20-cose-da-fare-quando-sei-arrabbiato tensioni-nervose

BURNOUT Articoli correlati

COME CAPIRE SE SOFFRI DI SCATTI DI RABBIA E ATTACCHI D’IRA

Esistono degli indicatori specifici che possono farti capire se quei momenti in cui una coltre rossa ti copre gli occhi sono motivati da una giusta rabbia o invece sono divenuti patologici. Ovviamente dovrai essere completamente onesto con te stesso per individuare i sintomi di questa condizione, vediamo insieme quali sono:

In alcuni momenti ti trovi a disagio all’interno di una conversazione o di una relazione interpersonale? Se soffri di un disturbo collegato alla risposta emotiva dell’ira probabilmente non riesci a identificare quelli che sono i dati para-verbali e corporei della comunicazione.

Questo punto è strettamente collegato al primo, se ti sei accorto che sempre più spesso tendi a fraintendere quelle che sono le intenzioni di chi ti circonda allora dovresti cominciare ad accendere un campanello d’allarme.

Se tutte le persone intorno a te ti appaiono ostili dovresti fermarti a riflettere. È praticamente impossibile che chiunque tu possa incontrare abbia intrapreso una personale crociata contro la tua persona.

Se sei giunto a leggere fino a qui e se ti sei riconosciuto in qualche punto sopra illustrato, per prima cosa dovresti essere orgoglioso di te stesso poiché hai dimostrato di avere molto coraggio e intelligenza da vendere, dopodiché potrai concentrarti su come affrontare la situazione e risolvere i problemi.

COME COMBATTERE GLI SCATTI DI RABBIA E GLI ATTACCHI DI IRA

Esprimere i propri sentimenti è essenziale per tutti, anche la rabbia in un certo modo va espressa e sfogata, solitamente attraverso attività fisiche, sport agonistici o semplicemente affrontando il problema e risolvere la situazione che genera inizialmente la rabbia: controllare la propria rabbia è importante e ci sono modi per far sì che si possa trarre il meglio anche da questa emozione primaria ed essenziale per l’essere umano.

Incanala la tua tensione emotiva in uno sport. Come è già stato detto lo sport è fondamentale per rilassarsi e scaricare le tensioni emotive, fornisce uno scopo, una meta da raggiungere e soprattutto stanca il corpo e permette di rilasciare le endorfine che daranno una sensazione di appagamento anche alla mente.

Sfrutta la tua empatia. Essere concentrato solo su te stesso non ti permette di guardare il mondo con gli occhi giusti, sfrutta le tue doti empatiche per entrare in contatto con le altre persone e scoprirai che non serve a nulla adirarsi contro di loro e che anzi, la tua forza può essere per loro un ottimo scudo.

Pratica esercizi di mindfulness. Lo yoga e la meditazione possono aiutarti a rilassarti, così facendo potrai gettare via molta dell’ansia che porti sulle spalle e che ti porta a comportarti come non sei veramente dandoti una rabbia che non ti appartiene.

Concentrati sul respiro. Il respiro è particolarmente importante nel controllo delle funzioni emotive e fisiche, permette di ossigenare il cervello e il corpo e soprattutto di regolare le proprie sensazioni focalizzandosi su di un atto ripetitivo di cui si può avere il pieno controllo.

Concediti le giuste ore di sonno. Cerca di dormire di più, ripristina il tuo ritmo sonno-veglia e questo ti permetterà di essere più rilassato e pronto ad affrontare la vita e la giornata che ti si prospetta davanti

Ricerca le cause. Quando stai per avere uno scatto di rabbia o un attacco d’ira cerca dentro di te e scopri qual è il motivo che davvero ha generato la tua esplosione emotiva, scoprirai quasi sicuramente che non ti stai scagliando contro quella persona o quella situazione in particolare ma che esistono degli eventi passati che persistono nella tua mente.

tensioni nervose come controllare la rabbia come controllare ira

CONCLUSIONE

Sebbene non si possa dire che l’ira e la rabbia siano delle emozioni negative è di sicuro negativo non riuscirle a controllare, lasciarsi sopraffare ed essere in balia di sensazioni che ti trasportano alla deriva con loro, esistono delle metodiche di auto-controllo personale che puoi applicare per cercare di ritornare alla normalità e di regolarizzare quelle che sono le tue esperienze negative, così facendo non solo farai qualcosa per la tua mente ma proteggerai anche il tuo corpo dalle patologie collegate allo stress.

Se questo articolo sulle tensioni nervose, gli scatti di rabbia e gli attacchi d’ira ti è piaciuto e vuoi approfondire altri argomenti, scrivimi o vai sulla mia pagina Facebook. Per me sarà un piacere approfondire gli argomenti che ti possono aiutare ad essere più produttivo e ridurre il tuo stress.

E tu? Quanto sei stressato? Scoprilo andando alla sezione Stress Test

Se hai consigli o suggerimenti per migliorare ancora di più il valore dei contenuti che questo Blog dona ai lettori, scrivimi sarò ben felice di leggere il tuo feedback.

La scrittura di questo articolo ha richiesto un lavoro di molte ore, se ritieni che possa essere utile a qualcuno condividilo sui tuoi canali social.

VIDEO-CORSI CONSIGLIATI GESTIONE DELLO STRESS

Digita sul titolo o sul pulsante per acquistare il video-corso sul sito di riferimento

I MIGLIORI LIBRI SULLA GESTIONE DELLO STRESS

Digita sull’immagine per maggiori informazioni, dettagli e recensioni.

Categorie

Informazioni sull' autore

Ciao, sono Matteo Rocca, Life Coach con circa 20 anni di esperienza.

Sono associato ICF International Coach Federation, la più grande associazione di Coach al mondo, con credenziale ACC (Accredited Certified Coach). Sono laureato in Economia e Commercio e in Scienze Motorie, e sono Personal Trainer FIF.

Da sempre appassionato di stress e di crescita personale, ora aiuto le persone ad eliminare lo stress mentale grazie a nuove tecniche, metodologie (con solide basi scientifiche). Per chi desidera organizzo percorsi di coaching personalizzati per combattere lo stress, gestire la rabbia ed equilibrare vita e lavoro.