fbpx

Come stare calmi e calmare l’agitazione

come-stare-calmi-e-calmare-lagitazione

INDICE

Restare calmi e non agitarsi nella vita è una qualità che può essere utile in molte situazioni. Dalla calma e dal controllo si può guadagnare sia in fatto di salute mentale che fisica. Essere costantemente stressati è la prima causa di malattie croniche e danni alle difese immunitarie. Per non parlare del fatto che vivere una vita in costante stress è assolutamente controproducente a livello di produttività e soddisfazione personale.

MANTENERE LA CALMA E’ UN’ATTITUDINE PERSONALE

Non si tratta solo di stress ma anche di agitazione e ansia, che si manifestano proprio in vicinanza a eventi importanti della vita e cruciali. Molte persone cercano online metodi efficaci per riuscire a stare calmi e a calmare l’agitazione, ma la verità è che molti di questi non funzionano, o almeno non possono essere validi per tutti indifferentemente. Ognuno ha il suo modo di reagire alle situazioni improvvise e inaspettate e anche alla vita di tutti i giorni, per questo imparare a fronteggiare le proprie ansie è un fatto personale che le tante guide possono solo aiutare a indirizzare.

CALMARE L’AGITAZIONE: UNA QUESTIONE DI CONTROLLO 

Il compito dei principali metodi di mindfulness e di ritrovo della calma personale è quello di indicare le diverse strade per capire come stare calmi e calmarsi in momenti di difficoltà, ognuno è libero di scegliere le proprie.

Anche se esistono diversi trucchetti adatti a tutte le persone ansiose, le opinioni degli esperti del campo che non conoscono la personale situazione di qualcuno vanno prese con le pinze perché una persona che si agita facilmente, per quei pochi secondi o minuti, non ha la situazione sotto controllo ed è impossibilitata a restare calma e solo conoscendo la reazione allo stress di qualcuno si possono dare consigli specifici; in questo campo è proibito generalizzare perché ogni persona ha attivatori dello stress diversi e risposte diverse. Questo è il pericolo più grande per chi che soffre di attacchi di ansia, perdere il controllo a causa dell’agitazione condiziona tutti gli ambiti della vita, da quella lavorativa a quella personale.

Diventa essenziale quindi adottare alcune strategie che possano sciogliere i nodi che si incontrano in situazioni difficili e che bloccano l’azione e creano problemi nella vita quotidiana. Sbloccare queste sensazioni di ansia e agitazione permette di vivere meglio, più leggeri e tranquilli, ma per farlo è essenziale affrontare l’ansia, fronteggiare il problema e risolverlo.

come_stare_calmi

" A una mente tranquilla l’universo intero si arrende. "

Chuang-tzu

I METODI PRINCIPALI PER STARE CALMI E MANTENERE LA SITUAZIONE SOTTO CONTROLLO

La respirazione

è la prima tra le tecniche che si potranno utilizzare per calmare l’agitazione improvvisa. Per avere benefici quello che si dovrà fare è lasciare tutto quello che si sta facendo per un momento e respirare profondamente. L’ideale sarebbe contare fino a 10-15 secondi e fare più di un respiro intenso. Prendersi una pausa da quello che sta succedendo e tirarsi fuori dalla situazione può risultare utile in un primo momento. Concentrandosi sui sensi e sul proprio corpo e allo stesso tempo fare delle respirazioni controllate, permette di avere una risposta al panico che sia monitorata. Bisogna fare caso a tutte le sensazioni che sono in circolo nel corpo senza giudicarne nessuna per evitare di agitarsi ulteriormente. Concentrarsi sul respiro è il primo dei consigli da seguire ed è tendenzialmente valido per chiunque. Non a caso, la respirazione e il suo controllo è alla base delle tecniche di mindfulness.

La concentrazione, la calma e la consapevolezza

rappresentano il metodo naturale per eccellenza per superare l’ansia. Divenire consapevoli dei meccanismi mentali che regolano i pensieri negativi può aiutare a scacciare le paure e vivere più serenamente. Naturalmente, non si può vivere una vita completamente sereni e calmi in tutti i momenti: gli imprevisti e le ansie sopraggiungono in continuazione e sono molto utili all’azione. Ma un’azione senza ansia e preoccupazione permette di risolvere meglio qualsiasi problema si presenti senza farsi travolgere dallo stress. Lo scopo della meditazione è infatti essere presenti nel qui ed ora, consapevoli di se stessi e di ciò che accade, avere controllo.

Tempo libero

a volte è necessario concedersi del tempo libero per prendere le cose con calma, “se non si perde tempo non si va da nessuna parte” diceva Einstein. C’è una ragione neuro-scientifica su cui si basa questa teoria, ed è la riduzione dello stress che, se perdura, produce nel cervello un eccesso di cortisolo. Per combattere questo ormone negativo, si possono usare l’attività sportiva e la meditazione. Ritagliare del tempo permette di concentrarsi su ciò che c’è di bello e di positivo nel mondo e nella vita, cogliere dettagli che di solito sfuggono nella concitazione della giornata.

Stupirsi di fronte alla bellezza che c’è nel mondo vuol dire anche iniziare a coltivare nuovi interessi e hobby positivi che stimolano a restare calmi, come il giardinaggio, il disegno e molto altro ancora, magari da fare in compagnia. Riuscire a condividere i propri sentimenti con gli altri è una forma di apertura che ripaga e aiuta a fare autocritica. Magari potrebbe essere una persona di cui ci si fida, o un professionista mentale. Rivolgersi a un esperto è una soluzione ideale si

L’attività fisica

migliora notevolmente l’umore perché rilascia endorfine, sostanze chimiche naturali che che fanno sentire calmi e felici. Può inoltre rappresentare un metodo valido di prevenzione rispetto all’esperienza che procura ansia, l’attività fisica prima di un’esperienza stressante può aiutare a restare calmi durante la situazione di stress. Lo yoga ad esempio, stimola a conoscere il proprio corpo e a sfidare i propri limiti.

GESTIONE DELLO STRESS Articoli correlati

10 MODI PER PRENDERE LA VITA CON CALMA

  1. Vivere con la convinzione di dover essere sempre perfetti e impeccabili genera alti livelli di stress. La perfezione non esiste e anche se il mondo del lavoro può essere spietato, è importante concentrarsi su ciò che si è raggiunto e porsi degli obiettivi concreti e raggiungibili.

  2. Le scadenze sono la prima fonte di stress e di ansia, soprattutto sul lavoro. Avere delle scadenze da rispettare, anche se per alcuni può funzionare, è di solito una fonte di stress intenso. Quello che conta è schedulare bene il proprio tempo e gestire gli impegni per rientrare nei tempi previsti, ma soprattutto non procrastinare e fare tutto un po’ alla volta per far sì che il lavoro non si accumuli e non sia troppo pesante.

  3. Mantenere la mente aperta a nuove avventure e opportunità. Vivere significa essenzialmente saper cogliere le occasioni che si presentano e per farlo è necessario essere aperti a nuove idee e avventure che divergono dalle proprie abitudini, anche se la ripetizione di una routine è importante nella vita, ogni tanto è necessario sperimentare nuove cose per scoprire il mondo e aprirsi alla vita.

  4. Allontanarsi dalle persone negative. Esistono persone che tendono a vedere sempre il buio e la parte negativa delle cose che porta a vivere in perenne sconfitta e ansia. Per salvaguardare la propria salute è giusto allontanarsi dalle cattive influenze e trovare il proprio spazio felice e ottimista.

  5. Trovare l’equilibrio tra lavoro e tempo libero. Saper distinguere tra tempo passato a lavoro e vita privata è il miglior metodo per affrontare la vita con calma. Non lasciare che una cosa influenzi l’altra, perché questo porta inevitabilmente a una minore produttività.

  6. Per ultimo, bisogna evitare di sentirsi sopraffatti dagli impegni e un metodo efficace per arrivare a fine giornata sapendo di aver fatto tutto quello che si poteva, è stilare una lista. Fare una to do list ponendo in cima le cose più importanti e suddividendo la giornata in blocchi, può aiutare a rendere di più durante la giornata e ad essere più calmi e rilassati, sicuri di aver fatto tutto quello che era previsto.

come-rimanere-calmi-e-in-salute

" Sorridi, respira e vai piano. "

Thich Nhat Hanh

Sapere come stare calmi e calmare l’agitazione è fondamentale per tenere sotto controllo lo stress.

Ecco perché ho creato dei test e dei questionari che potrai utilizzare per riuscire ad orientarti meglio e per fare chiarezza e migliorare il tuo stile di vita.

Molte persone hanno già utilizzato il test per capire al meglio la loro situazione attuale, e tutti ne sono rimasti soddisfatti per la consapevolezza del loro stato che hanno acquisito. Sulla pagina che troverai da questa parte, avrai la possibilità di leggere le loro testimonianze.

Se questo articolo ti è piaciuto e pensi possa essere di aiuto a qualcuno, non esitare a condividerlo sui social!

E se ti va di approfondire gli argomenti, scrivimi o vai sulla mia pagina Facebook.

Buon lavoro e buona vita!

FONTI E LETTERATURA SCIENTIFICA

  • Mindfulness-Based Psychotherapies: A Review of Conceptual Foundations, Empirical Evidence and Practical Considerations

  • Mechanisms of mindfulness

  • The art and science of mindfulness: Integrating mindfulness into psychology and the helping professions.

  • Mindfulness in Medicine

  • Mindfulness: A Proposed Operational Definition

  • Mindfulness at Work

  • Mindfulness Interventions

I MIGLIORI LIBRI SULLA MINDFULNESS

Digita sull’immagine per maggiori informazioni, dettagli e recensioni.

Categorie

Informazioni sull' autore

Ciao, sono Matteo Rocca, Life Coach con circa 20 anni di esperienza.

Sono associato ICF International Coach Federation, la più grande associazione di Coach al mondo, con credenziale ACC (Accredited Certified Coach). Sono laureato in Economia e Commercio e in Scienze Motorie, e sono Personal Trainer FIF.

Da sempre appassionato di stress e di crescita personale, ora aiuto le persone ad eliminare lo stress mentale grazie a nuove tecniche, metodologie (con solide basi scientifiche). Per chi desidera organizzo percorsi di coaching personalizzati per combattere lo stress, gestire la rabbia ed equilibrare vita e lavoro.