fbpx

Cosa provoca lo stress? Le cause dello stress: gli stressors

cosa-provoca-lo-stress?-le-cause-dello-stress

INDICE

Lo stress è normale e una parte necessaria della vita, nonostante sia qualcosa che tutti sperimentano, cosa provoca lo stress può variare da persona a persona.

Lo stress è stato definito in modi diversi nel corso degli anni. In origine, era concepito come pressione dall’ambiente, quindi come tensione all’interno della persona. La definizione generalmente accettata oggi è quella dell’interazione tra la situazione e l’individuo.Pertanto, lo stress è più probabile in alcune situazioni rispetto ad altre e in alcuni individui rispetto ad altri.

Lo stress può compromettere il raggiungimento degli obiettivi, sia per gli individui che per le organizzazioni.

Lo stress è lo stato psicologico e fisico che risulta quando le risorse dell'individuo non sono sufficienti per far fronte alle esigenze e alle pressioni della situazione.

DIFFERENZE INDIVIDUALI

Siamo tutti diversi, quindi una situazione che non infastidisce affatto te potrebbe causare molto stress a qualcun altro. Cosa provoca lo stress è un fattore soggettivo.

Ad esempio, se ti senti sicuro o di solito ti piace stare in mezzo alle persone, potresti scoprire che fare un discorso di fronte alle persone ti fa sentire carico, eccitato e a tuo agio. Ma se sei una persona che preferisce evitare di essere al centro dell’attenzione, questa situazione potrebbe farti provare segni di stress.

Le cause dello stress non provocano la stessa reazione di stress per tutte le persone. La quantità di stress, in diverse situazioni (stressors), può dipendere da molti fattori, vediamo qui sotto quali.

Percezione

La tua percezione della situazione è collegata alla situazione contingente, alle tue esperienze passate e al modo in cui funzionano i tuoi processi mentali (ad esempio, se tendi a interpretare le cose positivamente o negativamente).

La percezione modera la relazione dell’individuo con il fattore di stress (stressor).

Ad esempio, una persona potrebbe vedere un potenziale licenziamento come una situazione stressante, mentre un’altra persona potrebbe vedere lo stesso licenziamento come un sollievo, un tanto atteso TFR e l’opportunità di cambiare professione.

Esperienza

Lo stress dipende da quanta esperienza hai nell’affrontare quel tipo di pressione e se l’hai già affrontata in passato. Le esperienze ci segnano e ci insegnano, ci rafforzano e ci rendono più sicuri. Aver vissuto e affrontato situazioni stressanti in passato ci rende più resilienti emotivamente.

Supporto sociale

I colleghi, in particolare quelli che si prendono cura o sono considerati amici, possono aiutare a proteggere un collega dagli effetti dello stress.

Credenza nella propria capacità di auto-determinazione e di auto-efficacia

Coloro che hanno un elevata abilità di auto-determinazione non sono (e ciò non sorprende) così influenzati dallo stress come coloro che sentono di non avere il controllo della propria vita. A questo aspetto è anche correlata anche l’auto-efficacia, ovvero la convinzione di un individuo di poter portare a termine un’attività. La ricerca mostra che gli individui che hanno forti livelli di auto-efficacia sono più resistenti agli effetti dello stress.

STRESS Articoli correlati

GLI STRESSORS: LE CAUSE DELLO STRESS

Cosa provoca lo stress? Quali sono le cause dello stress? Gli stressors.

Lo stressor è cosa provoca lo stress, una situazione che causa la reazione di stress. Possiamo dire che gli stressor sono le situazioni stressanti mentre lo stress è la reazione del corpo per fronteggiarli. Non sono solo le situazioni concrete a poter essere minacciose, anche i nostri pensieri e le nostre emozioni possono provocare i sintomi dello stress. Il nostro cervello reagisce a ciò che pensiamo allo stesso modo in cui reagisce a ciò che vediamo.

Gli individui non sono semplicemente vittime dello stress, ma è il modo in cui valutano gli eventi stressanti (valutazione primaria), le loro risorse di coping (fronteggiamento), le alternative di azione (valutazione secondaria) a determinare la natura dello stress individuale.

Lo stress è la risultante di un’interazione tra variabili ambientali e variabili dell’individuo.

“Ogni individuo possiede un diverso livello di resistenza al fenomeno, che, a sua volta, non è sempre e necessariamente negativo o dannoso. I fenomeni che generano stress si possono riconoscere nell’angoscia, nello sforzo fisico, come pure nel successo; infatti “dal punto di vista della sua capacità di provocare uno stress, non ha importanza che l’agente stressante, o la situazione che dobbiamo fronteggiare, sia piacevole o spiacevole: conta solamente l’intensità del bisogno di adattamento o riadattamento”

Gli individui, secondo Selye, possiedono un “serbatoio di energie” per fronteggiare gli stimoli esterni, in base al quale si determina il livello di resistenza al fenomeno. Tale “serbatoio di energie” si esaurisce facilmente quando l’agente stressante è particolarmente intenso, o quando più fattori stressanti agiscono contemporaneamente, oppure ancora quando l’azione degli agenti stressanti è prolungata nel tempo.

cause-dello-stress-cosa-provoca-lo-stress-stressor

#1 LE CAUSE DELLO STRESS: GLI EVENTI TRAUMATICI

Le persone che hanno vissuto un evento traumatico o una situazione pericolosa nella propria vita spesso vivono con stress a lungo termine. Ad esempio, potresti provare stress a lungo termine dopo essere sopravvissuto a una rapina, uno stupro, un disastro naturale o una guerra.

Esempi di eventi traumatici

Quali sono gli eventi traumatici? Un evento traumatico è un incidente che causa danni fisici, emotivi o psicologici. Di conseguenza, la persona che ha vissuto o sta vivendo l’evento angosciante può sentirsi minacciata, ansiosa o spaventata. La persona avrà bisogno di supporto e tempo per riprendersi dall’evento traumatico e ritrovare la stabilità emotiva e mentale.

Esempi di eventi traumatici includono:

  • morte di un familiare, partner, amico, collega

  • separazione e divorzio

  • grave incidente

  • guerra

  • disastri naturali

  • atti di terrorismo

  • abbandono dei genitori

  • assistere a una morte

  • atti violenti: collusione, furto, rapina o rapimento

  • abuso domestico

  • soggiorno in carcere

  • licenziamento

  • fallimento

  • cambio di residenza, trasloco, trasferimento

Disturbo da stress post-traumatico

In molti casi, potresti effettivamente soffrire di disturbo da stress post-traumatico (PTSD).

Il PTSD è un disturbo d’ansia cronico provocato da un evento traumatico o da una serie di eventi traumatici. Secondo il “PTSD: National Center for PTSD” Centro nazionale per il disturbo da stress post-traumatico del Dipartimento per gli affari dei veterani degli Stati Uniti, la prevalenza una tantum stimata di PTSD tra gli americani è di circa il 7%. Il disturbo è più comune tra le donne, così come i veterani e i sopravvissuti agli abusi.

stress-sintomi-e-conseguenze, distress

#2 LE CAUSE DELLO STRESS: INFORTUNI E MALATTIE

Un infortunio grave o la diagnosi di una nuova malattia (o le complicazioni) sono forti stressors e possono aumentare lo stress percepito. Potresti percepire una reazione da stress anche se non se tu stesso ad avere problemi di salute, ma qualcuno vicino a te. Anche questo può aumentare i tuoi livelli di stress. Secondo l’American Psychological Association (APA), nella famiglie in cui sono presenti persone non autosufficienti, più della metà dei familiari che le accudisce, riferisce di sentirsi sopraffatti dalla quantità di cure di cui hanno bisogno i loro cari.

#3 LE CAUSE DELLO STRESS: PROBLEMI FINANZIARI

Secondo diverse associazioni europee e statunitensi, il denaro è tra le principali cause di stress al mondo.

Secondo l’ESH (European Society of Hypertension), più della metà degli europei afferma che le finanze sono una fonte di stress nella loro vita. A lungo termine, lo stress legato al denaro si traduce in angoscia, che può causare ipertensione, mal di testa, disturbi di stomaco, dolore al petto, insonnia e una sensazione generale di malessere. Lo stress finanziario è stato anche collegato a una serie di problemi di salute, tra cui depressione, ansia, problemi di pelle, diabete e artrite.

I debiti

Gli impegni finanziari sono una fonte comune di stress. Il debito della carta di credito, l’affitto o l’incapacità di provvedere alla tua famiglia o a te stesso possono metterti a dura prova. In questa società, dove viene posta così tanta enfasi su ciò che si ha e su ciò che ci si può permettere, lo stress finanziario è una reazione che tanti possono sperimentare.

Preoccuparsi del denaro speso

Pensare ai soldi che hai già speso è una forma di rimuginare sul passato ed è anche una causa di stress. Pensare spesso a ciò che hai speso causerà solo più tensioni, emozioni negative e non ti aiuterà concretamente a spendere meno in futuro.

Per evitare questo fattore di stress, è importante concentrarsi sul presente e sulle cose che puoi controllare, come i budget o le decisioni con impatto sulle tue finanze che prenderai in futuro.

Puoi aiutare te stesso a spendere soldi in modo più responsabile comprendendo che il solo denaro non dà la felicità. Scegli di vivere con passione, socializza, vivi intensamente le tue relazioni. Piuttosto di uscire e spendere soldi che non hai, cerca le esperienze che ti nutrono, che ti fanno sentire vivo.

Basso status socioeconomico percepito

Mentre studiava specie non umane, Sapolsky ha scoperto che i livelli di ormoni dello stress erano più alti tra i membri di basso rango dei gruppi sociali e più bassi tra quelli che avevano uno status sociale elevato. Ma tra gli umani, ciò che conta maggiormente è la percezione del contesto e dello status sociale.

Ad esempio, un impiegato di basso livello in una grande organizzazione può trarre un senso di alto status sociale come rappresentante dei lavoratori o presidente di una associazione benefica. Nel frattempo, un manager di alto livello all’interno della stessa azienda può sentirsi inferiore perché è il numero dieci e non il numero uno, nella catena di comando.

La stessa logica si applica allo status economico. Sebbene la povertà sia stata collegata ad alti livelli di stress, è la sensazione di essere poveri che può effettivamente causare i più alti livelli di stress e ansia.

Ad esempio, se sei un benestante circondato da amici milionari, è probabile che ti senta più povero rispetto all’essere circondato da amici che guadagnano meno di te.

Un altro fattore contestuale è il supporto sociale. Le persone con uno stato socio-economico basso e un forte sostegno sociale tendono a sperimentare meno stress rispetto a quelle con uno stato socio-economico elevato e un debole sistema di supporto sociale.

#4 LE CAUSE DELLO STRESS: OCCUPAZIONE E LAVORO

La ricerca ha dimostrato che la pressione lavorativa e il conflitto sul luogo di lavoro possono essere una delle principali cause di stress. Secondo l’E.S.H., circa il 60% degli europei soffre di stress legato al proprio lavoro.

Negli States, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDCP), gli americani ora trascorrono l’8% in più di tempo al lavoro rispetto a 20 anni fa e circa il 13% delle persone svolge un secondo lavoro. Almeno il 40% riferisce che il proprio lavoro è stressante e il 26% afferma di sentirsi spesso esaurito dal proprio lavoro.

Che tu sia preoccupato per un progetto specifico o ti senta trattato ingiustamente, mettere il tuo lavoro al di sopra di ogni altra cosa può influenzare molti aspetti della tua vita, comprese le relazioni personali e la salute psico-fisica.

Qualsiasi evento o aspetto in ambito lavorativo può costituire una delle cause dello stress (stressors). A titolo esemplificativo cosa provoca lo stress può essere:

  • fallimento

  • licenziamento o rischio di licenziamento

  • disoccupazione di lunga durata

  • andare in pensione

  • troppo lavoro (ore lavorate)

  • carico elevato di lavoro (difficoltà)

  • troppe responsabilità rispetto all’inquadramento

  • problemi difficilmente risolvibili sul lavoro

  • iniziare un nuovo lavoro

  • insicurezza lavorativa

  • insoddisfazione per un lavoro o carriera

  • conflitto con un capo o colleghi di lavoro

  • lavorare in condizioni pericolose

  • esami e scadenze.

  • parlare in pubblico

  • mobbing

  • discriminazioni o molestie sul luogo di lavoro

I segni di stress da lavoro possono essere fisici e psicologici:

  • ansia

  • depressione

  • difficoltà a concentrarsi o prendere decisioni

  • fatica

  • mal di testa

  • palpitazioni

  • sbalzi d’umore

  • tensione e dolore muscolare

  • problemi di stomaco

Alcune persone possono sentirsi sopraffatte e ciò può influire anche sul loro comportamento. Lo stress lavorativo può spingere le persone ad avere:

  • creatività e iniziativa diminuite

  • disinteresse

  • diminuzione delle performance lavorative

  • aumento dei giorni di malattia

  • isolamento sociale

  • livelli inferiori di pazienza e aumento dei livelli di frustrazione

  • problemi ad interagire con le persone.

i-segnali-dello-stress-lavorativo-stress-da-lavoro

#5 LE CAUSE DELLO STRESS: RELAZIONI PERSONALI

Famigliari

Litigare con il partner, genitore, figlio o amico può essere uno stressor e aumentare i tuoi livelli di stress. Quando ci vivi assieme, può essere ancora più stressante. Anche i problemi tra altri membri della tua famiglia possono causare stress, anche quando non sei direttamente coinvolto.

Persone tossiche

Ci sono potenzialmente tante persone che possono causare stress: famigliari, colleghi, amici, clienti, fornitori, consulenti, etc.

Oltre a possibili litigi con persone a noi care, ci possono purtroppo essere anche situazioni causate da persone tossiche. Lo stress che sperimentiamo da queste relazioni può influire sulla salute fisica e mentale.

Relazioni sentimentali

Ci sono numerose cause dello stress nelle relazioni sentimentali e quando le coppie sono costantemente sotto pressione, la relazione potrebbe essere a rischio di fallimento.

In queste situazioni, i fattori di stress delle relazioni comuni sono:

  • essere troppo occupati per passare del tempo l’uno con l’altro e condividere responsabilità comuni

  • l’intimità e il sesso sono diventati rari a causa della frenesia, dei problemi di salute e di molti altri motivi

  • dipendenza emotiva e sentimentale di uno partner

  • mancanza di comunicazione

  • elevato consumo di alcol o uso di droghe

  • separazione o divorzio imminenti.

I sintomi dello stress legati alle relazioni personali sono simili ai normali segni di stress generale e possono includere problemi di salute fisica e sonno, depressione e ansia.

Sebbene alcuni argomenti possano non essere del tutto evitabili, ha senso evitare o prevenire i conflitti ogni volta che è possibile. Non è necessario essere polemici o conflittuali, basta semplicemente arrivare ad una soluzione di cui entrambe le parti siano ragionevolmente soddisfatte. Ricorda sempre che una discussione schietta è meglio di una disputa amara.

rispetto-e-relazioni-sane-come-farsi-rispettare-in-azienda

#6 LE CAUSE DELLO STRESS: LA FRENESIA DELLO STILE DI VITA MODERNO

Lo stress causato del fatto che siamo di fretta, troppo impegnati e indaffarati sta diventando sempre più comune. Nei tempi moderni, le persone sono più impegnate che mai e questo aggiunge molto stress alle loro vite. Qui sotto alcuni esempi per capire in che modo questa cosa provoca lo stress.

Sempre di più, sempre più veloce

In alcuni casi, la grande mole di attività è dovuta a necessità, come dover svolgere un secondo lavoro oppure difficoltà nel proprio business. Altre volte, è dovuto al senso di colpa e al non voler deludere gli altri. In questa situazione risulta difficile “dire no” e quindi si finisce con l’avere poco tempo per se. In diverse situazioni poi, per mancanza di tempo, si trascurano i propri bisogni fondamentali, come mangiare bene, svolgere attività fisica e fare i controlli medici per prevenire le patologie.

Non c’è abbastanza tempo

Spesso puoi correre tutto il giorno cercando di bilanciare tutte le tue attività al lavoro e a casa, ma non riesci ancora a finire la tua to-do-list. A volte ciò può essere dovuto al fatto che ciò che ti vien richiesto non è realistico, oppure sei tu stesso che calibri male il tempo per le varie attività. Spesso, oltre alle mille distrazioni, si tratta semplicemente di una cattiva gestione del tempo e della mancata definizione delle tue priorità.

Sono in ritardo

Ci sono molte ragioni per essere in ritardo, alcune delle quali sono semplicemente fuori dal nostro controllo. Ma altri motivi per il ritardo possono includere l’incertezza e la paura di affrontare le sfide o dire di sì a cose quando davvero non si ha proprio tempo. Ciò può causare sentimenti di rabbia e stress, insieme allo stress che hai già per il ritardo.

Se la mancanza di tempo è uno dei motivi per cui sei spesso in ritardo, suggerisco spesso di chiedersi se un evento o un obbligo si adatteranno al tuo programma e di sapere quando rifiutare un invito.

Ma quando la causa dell’arrivo in ritardo è una sveglia persa, traffico intenso è importante capire che queste circostanze sono fuori dal tuo controllo e che hai solo la possibilità di scegliere come reagire.

Invece di rimproverarti di essere in ritardo, impara a lasciarti andare e concentrati sugli aspetti positivi piuttosto che su quelli negativi. Secondo i suggerimenti sulla gestione dello stress della National Library of Medicine (N.I.H.), “l’atteggiamento di una persona può influenzare se una situazione o un’emozione è stressante”.

Impara a gestire il tuo tempo in modo più efficace. Può sembrare ovvio, ma una migliore gestione del tempo può davvero ridurre lo stress. Molti di noi sprecano molto tempo svolgendo compiti non importanti, quindi assicurati di dare sempre le priorità alle attività della tua giornata e svolgi prima i lavori importanti. Inoltre, fai i lavori che non vuoi fare prima di passare a compiti più piacevoli, poiché solo pensare a lavori spiacevoli può causare stress (vedi la c.d. tecnica “eat the frog”).

Non ho tempo per rilassarmi

Essere costantemente in movimento significa che sarai sempre in uno stato di maggiore tensione e il tuo corpo non avrà mai la possibilità di liberarsi dallo stress, mai pace. Non riuscire a prendersi tempo necessario ridurrà anche la tua efficacia a lungo termine. Piuttosto, per evitare questa tipologia di cause dello stress, prenditi una pausa e ricarica le batterie. Fare una pausa può significare che puoi esibirti molto meglio in seguito, e come tale recupererai facilmente il tempo che hai usato per rilassarti e ti sentirai più riposato. Il rilassamento aiuterà il tuo corpo a tornare al suo normale stato di salute.

Fretta ed errori, imprevisti, dimenticanze

Spesso i nostri inconvenienti quotidiani sono i principali fattori di stress. Mi riferisco a errori, sbagli, imprevisti, dimenticanze, etc. Di solito si tratta solo di piccoli contrattempi, ma se diventano frequenti, diventano una fonte di ansia che influisce sulla salute fisica e psicologica.

Procrastinare

Ognuno procrastina per motivi diversi, ma in molti casi le persone rimandano le cose perché si sentono sopraffatte o spaventate da ciò che devono fare. Procrastinare può creare frustrazione ed essere una delle cause dello stress più difficili da eliminare.

Consiglia di elaborare un piano per affrontare un progetto impegnativo in più fasi (tecnica dello “Beckward Planning” o “Progettazione a ritroso”), piuttosto che tutto in una volta.

Stabilisci un obiettivo a lungo termine e poi stabilisci obiettivi più piccoli per raggiungerlo. Suddividere un obiettivo in piccoli passi, ti permette di ottenere un senso di realizzazione e crea rinforzi positivi che ti motivano a continuare. Sii orgoglioso di te stesso per ogni piccolo risultato, aggiunge.

sempre di fretta, sempre scontenti di qualsiasi cosa

#7 LE CAUSE DELLO STRESS: DISORGANIZZAZIONE

Il disordine è una rappresentazione di come ti senti e di cosa sta succedendo nella tua vita. Quindi non c’è da meravigliarsi che una stanza disordinata o un ufficio disordinato possa costituire una causa dello stress. Un altro motivo per cui alcune persone possono lasciare che il disordine prenda il sopravvento è perché non sanno cosa fare con lo spazio. Visualizza invece come vuoi che sia il tuo spazio. Questo ti aiuterà a motivarti a crearlo e riordinare.

In altre situazioni è l’organizzazione del tuo lavoro ad essere carente e perciò la principale tra le cause dello stress è da ricercare in azienda. Mi riferisco a:

  • richieste di ruoli e mancanza di struttura organizzativa per portarli a termine nel giusto modo;

  • richieste specifiche di risultati irrealizzabili;

  • carente struttura organizzativa aziendale, assenza di regole e procedure;

  • stile di leadership organizzativa insufficiente, con ambiente pieno di tensione, paura e ansia.

#8 LE CAUSE DELLO STRESS: STILE DI VITA POCO SALUTARE

Vizi e abusi di sostanze

Mentre alcune persone potrebbero adottare uno stile di vita malsano a causa della mancanza di tempo, ad esempio andando al fast food perché non hanno tempo per mangiare correttamente, altre potrebbero avere uno stile di vita malsano perché sono già stressate, ad esempio passando al fumo o all’alcool, come valvola di sfogo. Qualunque sia la ragione, uno stile di vita poco salutare può ridurre la tua capacità di far fronte allo stress e in alcune circostanze può effettivamente aumentare i tuoi livelli di stress.

Sedentarietà

La soluzione a questo stressor è combattere con tutte le tue forze la sedentarietà, apportare piccole modifiche al proprio stile di vita e farlo diventare sano. Avere una dieta sana, fare esercizio fisico regolare e dormire a sufficienza significa che il tuo corpo sarà in grado di far fronte allo stress che devi affrontare. L’esercizio fisico in particolare può essere ottimo per alleviare lo stress.

Mancanza di sonno

Nel contesto dello stress, la privazione del sonno non solo impedisce la riduzione degli ormoni dello stress indotta dal sonno, ma ne fa anche aumentare. E non è tutto. Alti livelli di ormoni dello stress riducono la qualità del sonno e contribuiscono all’insonnia, che a sua volta crea più stress e meno sonno. È un circolo vizioso ed è una delle peggiori cause dello stress.

L’importanza del sonno è conosciuta e risaputa, vale la pena di approfondire l’argomento per comprenderne appieno i benefici.

#9 LE CAUSE DELLO STRESS: ESSERE GENITORI

Essere genitori è tra le cose più belle della vita, ma è anche fonte di stress. Ma in che modo nello specifico questa cosa provoca stress? I genitori si trovano spesso a dover gestire programmi impegnativi per “barcamenarsi” tra lavoro, faccende domestiche e figli. Queste richieste sono una potenziale causa dello stress genitoriale.

Alti livelli di stress genitoriale possono far sì che un genitore sia duro, negativo e autoritario nelle sue interazioni con i propri figli. Lo stress genitoriale può anche diminuire la qualità delle relazioni genitore-figlio. Ad esempio, potresti non avere una comunicazione aperta, quindi tuo figlio non ti chiede consigli o suggerimenti, oppure tu e tuo figlio potreste discutere spesso.

Le fonti di stress genitoriale possono includere:

  • reddito basso,

  • orari di lavoro prolungati,

  • genitori separati, divorziati o single,

  • tensioni coniugali o relazionali

  • crescere un bambino a cui è stato diagnosticato un disturbo comportamentale o un disturbo specifico dell’apprendimento (D.S.A.).

I genitori di bambini con disturbi del comportamento, DSA o ritardi nello sviluppo hanno il rischio più elevato di stress genitoriale. Numerosi studi mostrano anche che i genitori di bambini con autismo riportano livelli più elevati di stress genitoriale rispetto alle persone i cui figli non hanno quella condizione.

effetti dello stress sul cervello e sull'organismo effett

#10 LE CAUSE DELLO STRESS: PERSONALITA’

I tratti della tua personalità e le risorse che hai a disposizione possono anche essere fonti indipendenti di stress.

Gli estroversi, ad esempio, tendono a sperimentare meno stress nella vita quotidiana e hanno maggiori risorse sociali, che proteggono dallo stress. I perfezionisti, d’altra parte, possono portare stress su se stessi inutilmente a causa dei loro standard esigenti, subendo conseguenze sulla salute fisica e mentale più negative di quelli che si concentrano semplicemente su risultati elevati. Coloro che sono di “tipo A” possono stressare tutti coloro che li circondano, inclusi se stessi. Chi ha abbastanza soldi per assumere aiuto può delegare compiti stressanti, quindi questa risorsa può fornire un vantaggio su coloro che lottano per sbarcare il lunario e devono lavorare di più per risparmiare denaro.

Paura e incertezza

Sentire regolarmente parlare di pandemia, minaccia di attacchi terroristici, riscaldamento globale e sostanze chimiche tossiche può farti sentire stressato, soprattutto perché ti senti come se non avessi il controllo su quegli eventi. E anche se i disastri sono in genere eventi molto rari, la loro vivida esposizione nei media può farli sembrare che abbiano più probabilità di accadere di quanto non sia nella realtà.

Atteggiamenti e percezioni

Il modo in cui vedi il mondo o una situazione particolare può determinare per te cosa provoca lo stress. Ad esempio, se la tua automobile viene rubata e pensi: “Va bene, la mia compagnia di assicurazioni ne pagherà una nuovo”, sarai molto meno stressato che se pensassi, “La mia auto è sparita e io non la riavrò mai più! E se i ladri tornassero a casa mia per rubarla di nuovo? “ Allo stesso modo, le persone che si sentono come se stessero performando bene al lavoro saranno meno stressate da un grande progetto su cui concentrarsi nel futuro prossimo rispetto a coloro che si preoccupano di non essere all’altezza.

Aspettative non realistiche

Nessuno è perfetto. Se ti aspetti di fare tutto bene e sempre, sarai destinato a sentirti stressato quando le cose non andranno come previsto. Aspettati il meglio e preparati al peggio.

Credenze personali

Convinzioni personali, religiose o politiche possono essere causa dello stress, specialmente in situazioni in cui non puoi evitare di essere coinvolto personalmente. Anche gli eventi significativi della vita che ti fanno dubitare delle tue convinzioni possono essere cause dello stress. E ciò è particolarmente vero se le tue convinzioni sono diverse da quelle delle persone a te più vicine. Anche avere convinzioni limitanti che ti tengono bloccato possono essere stressors importanti. Ad esempio, se pensi che è difficile e non ce la farai mai, non inizi nemmeno. In alcune situazioni potresti nutrire sana invidia rispetto a chi invece pensi sia più abile di te: ciò potrebbe causare frustrazione e stress emotivo.

Volere troppo

Potresti avere la tendenza ad assumerti troppe responsabilità o a chiedere troppo a te stesso, sia al lavoro che nella tua vita domestica; forse perché vuoi dimostrare che vali o perché non vuoi deludere le persone. Questa tendenza ti porterà spesso a stressarti perché hai troppo da fare e non riesci a ottenere tutto ciò che hai intrapreso. Volere troppo significa anche non essere in grado di ottenere ciò che desideri malgrado tu dia del tuo meglio.

Qual è la soluzione a questa causa di stress? Conosci i tuoi limiti e desidera tanto, ma un risultato alla volta, un ambito alla volta, evita di disperdere energie in troppi progetti.

È meglio essere onesti e dire alle persone vicino a te quali sono i tuoi veri limiti. In questo modo, puoi evitare di stressarti inutilmente, non caricandoti più di quanto puoi comodamente gestire in un arco di tempo. Ricorda: non è un segno di debolezza aver bisogno di un’aiuto, quindi chiedi supporto se ne senti la necessità.

#11 LE CAUSE DELLO STRESS: CAMBIAMENTI

Cambiamenti significativi nella nostra vita possono essere una vera causa dello stress. Ad esempio, cambiare lavoro o traslocare potrebbe essere tra le cose più stressanti che farai nella tua vita, motivo per cui la maggior parte di noi cerca di farlo di rado! Inoltre, il processo che porta al cambiamento può essere di per sé stressante.

Qual è la soluzione a questo stressor? Dai il benvenuto al cambiamento come una sfida personale.

Se vedi il cambiamento come una sfida positiva piuttosto che negativa, è meno probabile che lo stress del cambiamento influisca su di te. Un nuovo lavoro o una nuova casa, ad esempio, dovrebbero essere visti come un nuovo inizio e dovrebbero essere qualcosa per guardare al futuro piuttosto che eventi da temere.

Qualsiasi cambiamento importante nella tua vita può essere stressante, anche un evento felice come un matrimonio o una promozione di lavoro. Eventi più spiacevoli, come un divorzio, una grave battuta d’arresto finanziaria o la morte in famiglia possono essere fonti significative di stress negativo (distress).

Il tuo livello di stress varia in base alla tua personalità e al modo in cui rispondi alle situazioni. Alcune persone si lasciano “scivolare addosso gli eventi”. Per loro, lo stress da lavoro e lo stress della vita sono solo piccoli ostacoli sulla strada verso il successo. Altri invece si preoccupano parecchio, addirittura fino ad ammalarsi.

#12 LE CAUSE DELLO STRESS: PENSIERI NEGATIVI

Ripensare a situazioni stressanti

Rivedere una situazione stressante nella tua mente più e più volte non ti fa bene e potrebbe effettivamente farti rivivere lo stress che hai già sperimentato.

Ti chiederai: “in che modo questa cosa provoca stress?” Il cervello non distingue la differenza tra ciò a cui stiamo pensando e ciò che sta realmente accadendo. Quindi, se stai rivivendo o pensando a qualcosa di negativo accaduto in passato, sperimenterai nuovamente una reazione di stress nel tuo corpo.

Per superare questa cattiva abitudine, consiglio di cambiare il modo in cui pensiamo ad alcune situazioni. Se è davvero difficile smettere di pensare a qualcosa, considera che è più facile sostituire un pensiero con un altro.

Inizia a meditare, concentrarsi sulla respirazione mentre si pensa “Io sono” durante l’inspirazione e “in pace” durante l’espirazione può anche aiutare a fermare la reazione di stress.

Pensare al peggio

Concentrarsi sul possibile esito negativo di una situazione, ad esempio “che un appuntamento andrà male” oppure “sono sicuro che non piacerò al nuovo capo”, proietta solo pensieri negativi nel futuro.

Tendiamo a preoccuparci di questi aspetti quando non sappiamo davvero cosa accadrà: perché soffrire due volte?

Un modo per combattere il pensiero dello scenario peggiore è:

  • chiedersi se il fatto o l’evento che rappresenta una causa di stress è veramente realistico

  • quante probabilità ha di avvenire

  • chiedersi se un esito negativo ci disturberà per almeno un mese.

A volte, quando ti poni queste domande, inizi a vedere chiaramente che questo non è davvero un grosso problema e che invece è qualcosa che puoi effettivamente gestire.

Un altro modo per evitare di pensare allo scenario peggiore è rimanere nel presente ed evitare di pensare negativamente nel futuro.

Incapacità di accettare le cose come sono

Alcune persone non hanno la capacità di accettare le cose per come sono o di rendersi conto che certe situazioni sono fuori dal loro controllo. Se provi a cambiare qualcosa che davvero non puoi cambiare, creerai solo uno stress non necessario che puoi evitare. Inoltre, tutto quel tempo passato a stressarti significa che non sarai in grado di concentrarti su altre attività che potresti fare, il che potrebbe renderti ancora più stressato.

Qual è la soluzione a questa causa di stress? Accetta con rassegnazione le cose che non puoi cambiare e vai avanti lo stesso.

Cambiare una situazione difficile non è sempre possibile e, se è così, è meglio accettare e venire a patti con il fatto che non puoi fare nulla. Può essere utile parlare di una situazione con qualcun altro, in quanto potrebbe aiutarti a vederla in una luce più positiva o da una prospettiva diversa e meno stressante. Parlare può aiutarti a evitare che la tua percezione di una situazione diventi sproporzionata.

Mancanza di controllo

Secondo la pioniera della ricerca sul burnout, la dott.ssa Christina Maslach, uno dei principali predittori di stress e burnout è la mancanza di controllo. Ciò è particolarmente diffuso nei ruoli aziendali di middle management, spesso gravati da un controllo insufficiente sulle risorse, elevate richieste di lavoro e poca autorità per svolgere il lavoro nel modo più efficace possibile.

Ma gli effetti della mancanza di controllo variano tra gli individui in base alle loro esperienze e percezioni passate. Per alcuni, la mancanza di controllo innesca stress e ansia. Per altri, invece, è fonte di piacere ed eccitazione.

CONCLUSIONE: LA VERA CAUSA DELLO STRESS E’ LA PERCEZIONE

Lo stress non è il problema. E’ la percezione il vero stressor, ciò che crea lo stress.

"La mente è il suo posto e di per sé può creare un paradiso da un inferno, o un inferno da un paradiso."

Sebbene ci siano diverse cause nascoste di stress, c’è solo una causa principale alla base di tutto: la percezione.

La percezione è la lente attraverso la quale interpretiamo e diamo un senso al mondo che ci circonda. È la miscela unica di immagini che conserviamo nella nostra mente su noi stessi, gli altri, il passato, il presente e il futuro.

Fondamentalmente, lo stress e l’ansia cronici sono il sottoprodotto di una percezione negativa della realtà. Questa è una lente che vede il mondo come un luogo pericoloso e una mente che immagina costantemente gli scenari peggiori.

In questo mondo percepito, tutti e tutto sono una potenziale minaccia e la vigilanza costante, che crea più stress, è l’unico modo per proteggersi dal pericolo.

Esiste un altro mondo, che può essere visto solo attraverso un paio di lenti pure e neutre. E i pochi che vivono in questo mondo sono liberi dallo stress e dai suoi effetti nocivi. Attraverso queste lenti, il mondo non è né un luogo pericoloso né sicuro, e la scarsità e la concorrenza non esistono. La vita si rivela a noi in modi nuovi e sorprendenti in ogni momento. Una volta, da bambini, vivevamo tutti in questo mondo, prima che gli eventi della vita, la cultura e i media, creassero il nostro filtro per la percezione della realtà.

In definitiva, coloro che vivono una vita senza stress sono coloro che hanno il coraggio di lasciare andare la loro percezione condizionata della realtà, concentrarsi solo su ciò che possono controllare nel momento presente e lasciare andare tutto il resto.

Buon lavoro e buona vita!

Ti è piaciuto l’articolo su cosa provoca lo stress? Se hai consigli o suggerimenti per migliorare il valore dei contenuti che questo Blog dona ai lettori, scrivimi, sarò ben felice di leggere il tuo feedback.

E tu? Quanto sei stressato? Scoprilo andando alla sezione Stress Test

La scrittura di questo articolo ha richiesto un lavoro di molte ore, se ritieni che possa essere utile a qualcuno condividilo sui tuoi canali social.

VIDEO-CORSI CONSIGLIATI

Digita sul titolo o sul pulsante per acquistare il video-corso sul sito di riferimento

I MIGLIORI LIBRI SULLA GESTIONE DELLO STRESS

Digita sull’immagine per maggiori informazioni, dettagli e recensioni.

Categorie

Informazioni sull' autore

Ciao, sono Matteo Rocca, Life Coach con circa 20 anni di esperienza.

Sono associato ICF International Coach Federation, la più grande associazione di Coach al mondo, con credenziale ACC (Accredited Certified Coach). Sono laureato in Economia e Commercio e in Scienze Motorie, e sono Personal Trainer FIF.

Da sempre appassionato di stress e di crescita personale, ora aiuto le persone ad eliminare lo stress mentale grazie a nuove tecniche, metodologie (con solide basi scientifiche). Per chi desidera organizzo percorsi di coaching personalizzati per combattere lo stress, gestire la rabbia ed equilibrare vita e lavoro.