fbpx

Organizzazione domestica al meglio: facili metodi e tecniche antistress

organizzazione-domestica-metodi-e-tecniche-antistress

INDICE

L’organizzare domestica può essere un’impresa difficile, soprattutto se il tempo a disposizione non è molto o se si tende ad essere un po’ disordinati.

ORGANIZZAZIONE

Inoltre, l’organizzazione della casa può portare ad un accumulo di stress e questo può causare una sensazione di essere sopraffatti dalla situazione. Ci sono alcuni metodi per organizzarsi le giornate che possono essere rielaborati per soccorrerci nell’organizzazione di casa.

In queste righe vedremo come una casalinga (ed eventualmente anche un casalingo) può superare lo stress da organizzazione – pulizia casa con alcune metodi e tecniche antistress.

Perciò se pensi di essere stressata/o a causa dell’organizzazione domestica, beh, ho una buona notizia per te. Leggi fino in fondo questo articolo per scoprirlo!

“ Sono bravissima a tenere la casa. Ogni volta che divorzio, tengo la casa .”

Zsa Zsa Gàbor

ORGANIZZAZIONE DOMESTICA: 10 PASSI DA SEGUIRE

Cominciamo a vedere insieme  dieci strategie che puoi applicare per rendere la tua organizzazione domestica meno stressante.

#1 Quando farlo

Quante volte hai detto a te stessa: “un giorno devo organizzare meglio casa” o “metterò in ordine quando avrò più tempo libero” ?

Il punto è cercare di prendere un appuntamento con te stessa/o e iniziare a lavorare sulla parte di casa che hai scelto.

Quindi è indispensabile che tu ti dia dei tempi. Per iniziare stabilisci un patto tra te e ciò che vuoi fare per rendere la tua vita migliore. In fondo l’unica cosa da fare è cercare i diventare affidabili con noi stessi.

Cerca, quindi, di resistere alla tentazione di rinviare l’appuntamento per qualcosa di più divertente. Più velocemente riuscirai a raggiungere il tuo obiettivo, più tempo avrai per te e per le persone che ami.

In ogni caso, bisogna fare in modo di avere abbastanza tempo per portare a termine il tuo progetto.

Ci sono un paio di regole da seguire per determinare la quantità di tempo necessaria per qualsiasi progetto di organizzazione:

  • Moltiplicare per 2 la quantità di tempo che pensi ci vorrà per completare il tuo progetto;

  • Se stai vivendo un momento difficile, o fai fatica a prendere delle decisioni, moltiplica per 3 la quantità di tempo che pensi ci vorrà per completare il progetto.

GESTIONE DEL TEMPO Articoli correlati

#2 Come organizzarsi

Per questa fase, dovrai dotarti di tutto l’occorrente per riordinare lo spazio.

Spesso sono oggetti che hai già in casa:

  • Innanzitutto un bidone della spazzatura (grande è meglio) e / o sacchi della spazzatura;

  • Vari scatoloni, sacchetti per l’immondizia di carta o contenitori di plastica in varie dimensioni, per ordinare le cose (compreso ciò che darai in beneficenza o al riciclaggio) ;

  • Un contenitore per la carta;

  • Una penna o matita per scrivere sulle etichette;

  • Fogli o etichette adesive di diverse dimensioni per l’etichettatura;

  • Carta per prendere appunti.

  • Meglio se a disposizione ci sia un nastro adesivo da pacchi;

  • Qualcosa da bere (non siete macchine!);

  • Per ultimo, abbigliamento comodo (e che si possa sporcare) da indossare.

 

#3 Spazio libero

E’ molto importante individuare un’area libera nella tua casa, vicino alla zona che  stai iniziando a riorganizzare, in cui è possibile distribuire gli oggetti da riordinare.

Sarà utile sia per non inciampare mentre metti in ordine, sia per avere una visione più generale di quello che hai e di quello che stai riordinano.

Ecco come organizzarsi con alcuni esempi di spazio temporaneo per stanza:

  • Cucina: utilizza il tavolo da pranzo o tavoli pieghevoli (se li hai). Potresti anche usare il pavimento, ma è consigliabile stendere prima un telo o dei fogli di carta;

  • Armadio: utilizza il letto, il pavimento (usa un telo come sopra), o il corridoio fuori dalla camera da letto;

  • Studio: il corridoio è il luogo probabilmente più vicino;

  • Garage: si può usufruire del vialetto d’ingresso o il giardino;

  • Donazioni e rifiuti: Assicurati di avere a portata di mano bidoni, sacchi o scatole per la raccolta differenzia e altrettanti per le cose da dare in beneficenza.

#4 Organizzare

Finalmente è arrivato il momento della cernita, il passo che ti farà sentire di avere finalmente iniziato a organizzare casa.

Tieni presente che iniziare il processo di selezione può essere una delle parti più faticose della riorganizzazione, perché è sempre difficile sapere da dove cominciare. Per questo il processo di smistamento deve essere il più indolore possibile.

Non c’è un modo giusto o sbagliato per iniziare, basta scegliere una stanza e iniziare.

Se la stanza che vuoi organizzare è piena di cose, quasi fino a scoppiare, è importantissimo stabilire lo spazio di gestione temporanea in modo, che quando inizi, sia possibile spostare più cose dalla stanza in cui stai lavorando, avendo così più spazio di manovra.

Anche se inizialmente sembri che ci siano cose che sembrino non avere un posto, mano a mano che la nostra organizzazione domestica va avanti, ogni cosa andrà dove deve.

A volte basta partire alla porta e iniziare dalle cose più vicine e iniziare a deciderne il “destino”.

È necessario decidere se hai intenzione di tenere, donare, vendere o buttare via ogni cosa che hai. Ricordati di questo mentre smisti le cose.

Se è da buttare e meglio metterlo nella spazzatura immediatamente, prima di inziare ad avere ripensamenti del tipo: “ma in effetti potrebbe servirmi un giorno…

Il disordine è il frutto

di decisioni rimandate”

#5 Eliminare

Quando desideri fare spazio in casa, eliminare è una parte importante del processo di organizzazione domestica.

Non c’è bisogno di tenere tutto ciò che possiedi. Infatti se tieni tutto, a breve la tua casa sarà troppo piena, e il disordine inizierà ad avere il sopravvento.
Per ovviare a questo problema ci sono diverse buone regole da tenere a mente ed è necessaria la determinazione per decidere cosa tenere e cosa lasciare andare:

Se non usi un oggetto in un anno, probabilmente non ne hai un grande bisogno. Certo, ci sono alcune cose che verranno utilizzate solo su base annua, e quindi vanno conservate, a patto però che ci sia lo spazio per farlo.

Pensa a questo nel rimettere ordine.

Inoltre ti capiterà di accorgerti di avere degli oggetti che mai avevi pensato di avere! Per quanto tempo hai vissuto senza di loro e la tua vita è andata bene lo stesso?

Devi essere consapevole che il tuo tempo è prezioso e che deve essere speso per la realizzazione della tua vita mentre sei qui sulla terra.

Devi essere realista circa i progetti che si sta pensando di completare in un lontano e indefinito giorno: lavori di bricolage, tessuto per fare i vestiti, foto da mettere in album, cose che devono essere riparate, riviste che pensi un giorno di leggere, ricette che pensi di fare, e così via.

Hai bisogno di tutto questo? Hai a breve il tempo per realizzare ciò che ti eri prefissata ormai tanto tempo fa?

Ci sono solo 24 ore in un giorno, e dopo aver sottratto tempo per dormire, mangiare, lavorare e trascorrere tempo con la famiglia(non necessariamente in questo ordine), non ne rimane molto altro.

Anche se questo può sembrare ovvio, affaticare la tua mente e il tuo cuore con il pensiero frustrante (che si amplifica in noi ogni volta che il tuo sguardo cade sui tuoi progetti abbozzati,) di non riuscire a fare ciò che ti sei prefissata è in definitiva solo uno sforzo inutile e fonte di stress.

#6 Raggruppare

Durante la fase di riordino della tua organizzazione domestica, troverai molti oggetti che desideri conservare.

Questi devono essere inseriti in gruppi di oggetti simili. In questo modo i due passaggi successivi, siano più facili.

Innazitutto raggruppare gli elementi consente di fissare il numero di categorie di oggetti presenti e per le quali, quando verrà fatto un nuovo acquisto, si dovrà trovare lo spazio più idoneo, all’interno della nostra casa.

Inoltre questo passaggio è importante per sapere di quanti elementi si dispone in ogni categoria. In questo modo si può fare il miglior uso dello spazio ed essere certi di avere abbastanza spazio per ogni cosa.

#7 Esaminare

Quando inizi a delineare lo spazio in casa per la tua organizzazione domestica, è necessario decidere a quale scopo destinare ogni spazio o ogni stanza .

Per fare questo, chiediti se ogni spazio o camera funziona per quello che attualmente c’è.

Una volta che è stato decisa la posizione generale, per gli articoli che hai ordinato e raggruppato in categorie, da una buona occhiata a quello che è rimasto.

Questo ti permetterà di determinare in che modo verrà utilizzato lo spazio e che tipo di contenitori o elementi d’arredo potranno esserti utili per completare il tuo progetto di riordino.

Quando facciamo acquisti, bisogna tenere conto di alcuni fattori importanti:

  • Misurare lo spazio da riorganizzare e avere le misure con te quando vai a fare shopping;

  • Se è necessario, traccia un disegno della stanza su un pezzo di carta e scrivi le dimensioni, in modo che tu possa mostrarlo al commesso del negozio.

Ricorda che la cosa più importante, prima di comprare qualsiasi cosa, è di aver fatto una buona analisi dello spazio a disposizione e della quantità di cose da riporre.

Questo ti permetterà di risparmiare un sacco di tempo e denaro.

#8 Nuovi acquisti

Per molte persone, lo shopping è il più divertente dei 10 passi per l’organizzazione domestica.

Spesso però, presi dall’entusiasmo, si fanno acquisti (spesso sbagliati) ancora prima di cominciare e ad avere le idee chiare.

Se non riesci a trovare il tipo di prodotto più adatto nei negozi si possono trovare, digitando alcune parole chiave su Internet, anche nei negozi on-line.

E poi, un minimo di conoscenza della gestione finanziaria, va bene per tutti, anche per chi deve pensare ad organizzare casa.

#9 Disposizione

Il penultimo passo è quello di disporre, all’interno della casa , tutti i prodotti per l’organizzazione acquistati.

Sarà facile riporre gli oggetti divisi per categoria nei contenitori e poi collocare i contenitori nella zona dove saranno conservati se è stato fato un buon lavoro in precedenza.

#10 Mantenimento

La manutenzione è la parte più importante di qualsiasi progetto di organizzazione.

La manutenzione è qualcosa che deve essere fatta con regolarità. Potrebbe essere un impegno giornaliero, settimanale, bisettimanale o mensile, lo stabilirai tu.

 

Tu sei il giudice di tutto questo.

Ecco un paio di esempi di manutenzione:

  • Cucina: Se hai organizzato la tua cucina e hai stabilito un posto per ogni cosa, la manutenzione significa mettere tutto sempre negli stessi posti dopo l’utilizzo.

  • Armadio: Se hai organizzato il tuo armadio e hai stabilito un luogo per tutto, la manutenzione significa continuare ad appendere i vari tipi di abbigliamento nel posto stabilito.

ORGANIZZAZIONE DOMESTICA: CONCLUSIONE

Essere casalinghi può essere considerato a tutti gli effetti un lavoro a tempo pieno.

E come tutti i lavori che richiedono impegno costanza e un pizzico di dimestichezza col “problem solving”, può causare stress.

Come promesso all’inizio di questo articolo eccoti un modo per poter comprendere se l’organizzazione di casa ti sta causando stress. Lo puoi trovare da questa parte!

Molte persone hanno già utilizzato il test per capire al meglio la loro situazione attuale, e tutti ne sono rimasti soddisfatti per la consapevolezza del loro stato che hanno acquisito. Sulla pagina che troverai da questa parte, avrai la possibilità di leggere le loro testimonianze.

Sono certo che i test che trovi in questa pagina, ti daranno una mano a capire al meglio come stai attualmente.

Consulta la pagina dedicata alla Membership PRODUTTIVITA’ per accedere ad un’area riservata con tanti contenuti Premium per organizzarti meglio e ottenere più risultati in meno tempo.

Buon lavoro e buona vita!

TIME MANAGEMENT: I MIGLIORI LIBRI

Digita sull’immagine per maggiori informazioni, dettagli e recensioni.

Categorie

Informazioni sull' autore

Ciao, sono Matteo Rocca, Life Coach con circa 20 anni di esperienza.

Sono associato ICF International Coach Federation, la più grande associazione di Coach al mondo, con credenziale ACC (Accredited Certified Coach). Sono laureato in Economia e Commercio e in Scienze Motorie, e sono Personal Trainer FIF.

Da sempre appassionato di stress e di crescita personale, ora aiuto le persone ad eliminare lo stress mentale grazie a nuove tecniche, metodologie (con solide basi scientifiche). Per chi desidera organizzo percorsi di coaching personalizzati per combattere lo stress, gestire la rabbia ed equilibrare vita e lavoro.