fbpx

Tecniche di Stress Management per allenatori

Tecniche di stress management per allenatori - gestione dello stress

INDICE

L'allenatore è un essere umano e necessita di tecniche per gestire lo stress derivante dalla competizione e dal rapporto con il gruppo di atleti.

Lo sport è un momento di gioco, aggregazione e competizione. Gli atleti, attraverso allenamenti e gare, migliorano non solo la loro forma fisica ma anche mentale ed emozionale, mettendo alla prova loro stessi e affrontando gli ostacoli con determinazione. Che si vinca o che si perda, l’importante è non darsi per vinti. In questo contesto gli allenatori sono figure fondamentali nello sviluppo di un campione. Spesso guidano gli sportivi molto giovani, squadre maschili o femminili, di adulti o bambini. Devono avere una mentalità flessibile, la capacità di reagire immediatamente e supportare l’atleta quando attraversa un periodo buio, nonché essere un punto saldo a cui appoggiarsi e chiedere aiuto nel momento del bisogno.

Ricoprire il ruolo di allenatore non è certo semplice perché è necessario mantenere la calma e mostrarsi equilibrati e sempre pronti ad ascoltare. Naturalmente può capitare che si passino dei periodi di stress che possono intaccare il comportamento sia degli atleti che del trainer. L’irascibilità, la perdita di pazienza, l’impulsività, sono tutte reazioni che possono influenzare negativamente una squadra, soprattutto se giovane. Cosa bisogna fare, allora, per gestire la tensione?

"Una squadra è il riflesso del proprio allenatore: se lui l’allenerà amandola da impazzire, questa impazzirà per lui.”

L’ALLENATORE E’ UN ESSERE UMANO

Prima di proseguire bisogna ricordare un concetto che sembra banale ma che è molto utile ai coach che cercano di sopprimere le proprie reazioni. Nessuno è un automa e non c’è nulla di male nello “svegliarsi con la luna storta”. Non è possibile essere sempre pazienti e sereni perché non è nella natura dell’essere umano. Il trainer deve gestire e prendersi cura di altre persone ma questo non significa che deve trascurare se stesso. È importante accettare, e quindi affrontare, i propri stati d’animo; solo in questo modo si sarà in grado di far crescere gli atleti che si seguono.

Come si fa a capire se si è stressati? Prova a fare il test sullo stress!

Molti allenatori attraversano periodi di frustrazione ed esistono alcune tecniche che possono aiutare gestirli e mantenere un dialogo salutare con i propri sportivi. Continua a leggere per scoprirle.

stress dell'allenatore

GESTIRE LA RABBIA PER UN ERRORE

Uno dei principali elementi che incidono sullo stress dell’allenatore è la rabbia dovuta a un errore dell’atleta. Questa può causare una certa tensione e talvolta può sfociare in incomprensioni che si prolungano nel tempo. Il compito di un trainer, per evitare che affatichi se stesso e i propri sportivi, è quello di creare un clima di tolleranza. Chi pratica sport a livello agonistico, se è troppo concentrato sul non fare sbagli, rischia di non dare il meglio di sé a causa dell’ansia e della paura. Allenari e presentarsi a delle gare circondati continuamente da un’aria severa e minacciosa è deleterio per l’atleta. Un buon allenatore non ignora il problema ma incoraggia, durante gli allenamenti, a fare errori perché solo in questo modo si potrà elaborare una soluzione per superarli.

Questa strategia è molto efficace perché è impossibile attuare una performance sempre perfetta e lo sportivo che è abituato al problem solving, in gara potrà reagire in maniera più immediata ed efficace quando si presenterà un problema.

Ti riconosci in questa personalità? Scopri come “eliminare le cause del tuo malessere” e scarica gratuitamente l’ebook “Vivere Senza Stress Nocivo”.

NON E’ IMPORTANTE IL RISULTATO MA LA PERFORMANCE

Pensare sempre alla vittoria non fa bene perché, a livello psicologico, è un peso importante. La focalizzazione sul vincere o perdere mette in secondo piano, invece, un elemento fondamentale, ovvero la performance. Specialmente prima di una gara, è fondamentale che un allenatore richiami l’attenzione del suo atleta o della sua squadra per ricordare le strategie di gioco. Infatti lo scopo di un trainer non è quello di far ottenere una coppa o una medaglia ad ogni costo ma preparare la persona che segue ad affrontare in perfetto stato una sfida sportiva.

>>>   Scopri il servizio COACHING PER LA GESTIONE DELLA RABBIA  <<<

INSERIRE STRATEGIE DI COPING DURANTE GLI ALLENAMENTI

Un atleta si trova molto spesso di fronte a situazioni tensive e logoranti, che possono portarlo ad una risposta negativa o, talvolta distruttiva, sia a livello fisico che psicologico. Un coach dovrebbe far allenare non solo le gambe, le braccia o le spalle di uno sportivo, ma dovrebbe insegnare strategie specifiche per gestire lo stress. Le più semplici da inserire in un programma di preparazione sono gli esercizi di rilassamento muscolare.

È molto utile anche preparare la squadra o lo sportivo ad affrontare situazioni avverse in gara. Solo il giusto mindset permetterà di attuare una performance ideale.

VITTORIA E STIMA

Diversi sportivi ragionano in questa maniera: “se perdo sono un fallito”. Un buon allenatore deve cogliere i segnali deleteri e cercare di rimediarvi. In un rapporto coach-atleta, è fondamentale sottolineare che l’ottenimento di una medaglia non ha nulla a che vedere con il valore di una persona. Specialmente se lo sportivo è molto giovane, bisogna guidarlo e portarlo a pensare non esclusivamente alla vittoria ma piuttosto al superamento di un ostacolo, al miglioramento di sé e della propria forma fisica e psicologia.

Un elemento importante è la motivazione e il coach ideale utilizza questa, e non la minaccia, per sviluppare la performance della persona che segue. Non permettete che i vostri atleti cadono nell’ansia perché li “strapazzate troppo”. È il compito di un allenatore osservare e capire se lo sportivo può reagire positivamente o negativamente di fronte ad un particolare modo di incitare.

Può essere invece utile usare l’ironia, che funziona sempre. Lo sport, infatti, è legato al divertimento, è può diventare un’ottima maniera per allentare la tensione. Infine, l’allenatore ha il compito di far mantenere la concentrazione ai propri atleti. Essa infatti è particolarmente legata allo stress e una persona molto distratta e poco focalizzata sul “qui e ora”, tende ad accumulare nervosismo.

Questi sono solo alcuni consigli per gestire lo stress di uno sportivo che si segue. L’allenatore può applicare questi suggerimenti anche su se stesso perché il miglior modo per creare un ambiente sereno è quello di equilibrare il temperamento di tutte le persone coinvolte: atleta e coach.

Buona vita!

Scopri i miei servizi di coaching per eliminare le cause dello stress, equilibrare lavoro e vita privata e combattere la rabbia.

Se hai consigli o suggerimenti per migliorare ancora di più il valore dei contenuti che questo Blog dona ai lettori, scrivimi sarò ben felice di leggere il tuo feedback.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi approfondire altri argomenti, scrivimi a info@stresscoach.it o sulla mia pagina Facebook. Per me sarà un piacere approfondire gli argomenti che ti possono aiutare a ridurre il tuo stress e stare bene.

La scrittura di questo articolo ha richiesto un lavoro di molte ore, se ritieni che possa essere utile a qualcuno condividilo sui tuoi canali social. Grazie!

I MIGLIORI LIBRI SULLA GESTIONE DELLO STRESS

Digita sull’immagine per maggiori informazioni, dettagli e recensioni.

Aiutami a migliorare i contenuti del Blog. Quanto hai trovato interessante l'articolo?

Esprimi il tuo Feedback. Se hai suggerimenti scrivimi a info@stresscoach.it

Grazie per il tuo Feedback!

Nessun Feddback finora. Sìì il primo

Mi spiace che questo articolo non ti si stato utile

Aiutami a migliorare i contenuti del Blog

Hai suggerimenti per migliorare il contenuto?

Categorie
Newsletter

IL MIO OBIETTIVO E':

IL MIO STRESS DERIVA DA:

INFORMAZIONI UTILI PER PROFESSIONI STRESSANTI

STRESS COACH TI AIUTA CON

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

Informazioni sull' autore

Ciao, sono Matteo Rocca, imprenditore, autore ed Executive Business Coach ACC ICF con circa 20 anni di esperienza imprenditoriale e manageriale in Italia e all’estero. La mia esperienza mi ha permesso di entrare in contatto con culture molto diverse, che hanno arricchito il mio bagaglio professionale e personale.

Da sempre appassionato di Coaching e crescita personale, ora aiuto imprenditori e manager a ottenere risultati grazie a nuovi strumenti, metodologie e competenze. Li supporto nella gestione di progetti d’innovazione e cambiamento, con percorsi di Coaching e Formazione, individuali e collettivi, per migliorare le prestazioni professionali.

STRESS COACH TI AIUTA CON

STRESS TEST

Scopri il tuo livello di stress​

EBOOK ANTISTRESS

"Vivere senza stress nocivo"

ARTICOLI DEL BLOG

Elimina le cause del tuo stress

COACHING ONLINE

Stress Management Coaching - elimina gli stressor

PRODOTTI ANTISTRESS

Gestisci lo stress per stare bene

MINDFULNESS

Ritrova calma e serenità

Scopri il tuo livello di stress

TEST
EVENTI STRESSANTI

Scopri quanto stress portano gli eventi della vita

TEST
STRESS PERCEPITO

Quanto ti senti
stressato?

QUESTIONARIO
SELF-CARE

Quanto ti
auto aiuti?

EQUILIBRIO
VITA-LAVORO

Hai una vita
equilibrata?

RIMANI AGGIORNATO

"Non basta gestire lo stress, è fondamentale eliminarne le cause".
Ricevi aggiornamenti e contenuti riservati.

× Come posso aiutarti?
Share via
Copy link