fbpx

Come ridurre lo stress del pendolarismo

Pendolarismo: come ridurre lo stress | StressCoach

INDICE

Se sei un pendolare rischi stress, stanchezza e ansia da ritardo o da coincidenza.
Impara 11 semplici pratiche per ottimizzare il tempo del tragitto, renderlo produttivo e ridurre il tuo stress.

Come si fa a superare lo stress da pendolarismo?

Se sei un pendolare, che tu ti metta al volante di un’auto, salga su un autobus o un treno per lungo tempo ogni giorno, sei sottoposto a dosi di stress superiori agli altri lavoratori. Capita spesso che si venga travolti dalle preoccupazioni lavorative quando si esce di casa, prima ancora di arrivare in ufficio, fino a quando si rientra alla sera. Per alcuni anche dopo! Utilizzare gli spostamenti per pensare ai problemi del lavoro non fa altro che aumentare stress, ansia e pensieri negativi. Non perdere l’occasione di dedicare del tempo di qualità per te stesso, per il tuo benessere psicofisico.

Queste ore della giornata di inattività non devono essere sprecate, puoi utilizzarle in modo produttivo. Di seguito alcune pratiche utili per sfruttare il tempo del tragitto, che ti aiuteranno a ridurre lo stress del pendolarismo.

PRATICHE UTILI PER RIDURRE LO STRESS DEL PENDOLARISMO

Evita di essere “tirato sui tempi”, prendila con calma

Evita di contare i minuti e di rischiare ritardi stressanti. OK, questo richiede che tu esca da casa o dall’ufficio un poco prima, ma è un aspetto che può fare una grande differenza riguardo alla qualità del tuo tempo. Non c’è niente come sapere che puoi sopportare il ritardo, il traffico o l’imprevisto. È una sensazione davvero potente. Uscire prima significa anche potersi godere una buona colazione oppure fare una passeggiata prima di rientrare a casa.

Trova il miglior tragitto

Uno dei modi migliori per migliorare il tuo tragitto giornaliero è ottimizzarlo, non solo dal punto di vista economico, ma anche pensando alle possibilità di utilizzo del tempo che ti danno le varie opzioni di scelta dei mezzi. Parte di ciò consiste nel trovare modi migliori e diversi per andare al lavoro. Valuta alternative, strade secondarie, mezzi diversi (auto + metro o metro + monopattino/roller), orari differenti.

Prenditi del tempo per la cura di te stesso

Siamo tutti indaffarati e abbiamo un sacco di cose da fare, invece di vedere i tuoi spostamenti come tempo morto, perso e sprecato, usalo come un’opportunità per prenderti cura di te, della tua salute mentale ed emotiva. Cogli questa opportunità, che tu sia su dei binari o su un’autostrada affollata, mostrare un po’ di gratitudine per le cose e le opportunità che hai. Usa il tempo per inviare un messaggio o una mail a persone care che senti raramente, coltiva le relazioni. Senti telefonicamente i tuoi figli o il tuo partner, è un buona occasione per far sentire loro che sei vicino.

Fai brainstorming

Alcune delle nostre migliori idee arrivano in quei momenti in cui siamo soli con i nostri pensieri, in grado di riflettere davvero sulle idee che abbiamo senza avere qualcosa di immediato che abbia bisogno della nostra attenzione. Forse è quando guardi fuori dalla finestra, o mentre sei sotto la doccia. Se è capitato anche a te, considera di usare il tempo di viaggio per lo stesso scopo. Che tu stia guidando o in autobus o in treno, lascia vagare un poco la mente e fai attività di brainstorming. Segui i tuoi pensieri e le tue idee, pensa in modo laterale, divergente. Lascia libera la creatività, gioca in modo fantasioso con le innumerevoli possibilità che la mente umana sa creare. Forse ti verrà in mente un modo migliore per gestire un problema delicato in ufficio, o forse riuscirai finalmente a trovare il tempo per affrontare quel progetto che avevi intenzione di iniziare. Ricorda che il tempo per riflettere non è solo importante, è necessario.

Fai un check-up delle tue priorità lavorative

Controllare le priorità a livello settimanale può farti risparmiare un sacco di seccature e mal di testa, ma una revisione quotidiana può darti solo chiarezza mentale e la direzione di cui hai bisogno ogni mattina per iniziare la giornata con il piede giusto. Ricorda, lo scopo del check-up non è quello di fare il lavoro, è assicurarti di lavorare sulle giuste priorità e affrontare prima le cose importanti, quelle che danno vero valore alle tue azioni. Se sei bloccato su un treno, su un autobus o anche su un’auto mentre vai in ufficio, è un ottimo momento per controllare le to-do-list per la giornata, assicurandoti che le cose importanti siano in cima. Se qualcosa deve essere rimandato, meglio farlo al mattino presto.

FAI QUALCOSA PER TE

Segui un corso online

Se stai pensando di imparare una nuova lingua o perfezionare una soft skill, iscriversi a un corso online e utilizzare il tempo per la tua crescita personale è sicuramente il miglior modo per trasformare un momento noioso della giornata in un investimento. Vedrai che così facendo il tempo del tragitto volerà.

Medita

Essere nel momento presente è fondamentale per meditare. Non hai bisogno di cuscini o vestiti speciali o di una stanza speciale per meditare: devi solo assicurarti che ovunque tu sia e qualunque cosa tu stia facendo, tu sia lì, presente e la tua mente non stia fluttuando nella prossima cosa che devi fare, o su qualche altra situazione che ritieni richieda la tua attenzione. La meditazione si presenta in molte forme, considerala come una manutenzione programmata del tuo cervello che puoi praticare ovunque, in una stanza tranquilla, su un treno rumoroso o in prossimità di una circonvallazione intasata dal traffico.

Ascolta audiolibri o podcast

Che tu sia in treno o metro o che tu stia guidando, il tempo del tragitto è perfetto per ascoltare podcast coinvolgenti o audiolibri. Se hai bisogno di un piccolo aiuto per iniziare iscriviti gratuitamente ad un sito di audiolibri, troverai sicuramente idee e suggerimenti utili.

Fai un pisolino

Ovviamente, questa è un’ottima opzione per i pendolari che usano i mezzi pubblici (non è un’opzione se stai andando al lavoro.). Se il tuo viaggio è in treno, metropolitana o autobus, un modo semplice per rendere un lungo viaggio meno terribile è quello di impostare la sveglia sul telefono o tablet alcuni minuti prima dell’orario di arrivo, collegare gli auricolari e riposarsi.

Ascolta la tua musica preferita e scopri nuovi autori

Se hai accesso a Internet mentre vai al lavoro la mattina, è un ottimo momento per accedere ad un sito di musica in streaming e ascoltare nuova musica. Certamente è molto bello e rilassante iniziare la giornata con la musica che conosci e ami, o qualcosa che crea davvero l’atmosfera giusta per la giornata, ma altre volte può risultare interessante esplorare nuovi artisti o generi musicali. Scopri di Spotify, prova qualcosa di nuovo.

Leggi

La lettura di un libro o di un e-book è un ottimo modo per affrontare un lungo tragitto giornaliero. Scegli i tuoi autori preferiti, i bestseller famosi, le biografie, i libri d’attualità, hai solo l’imbarazzo della scelta.

LAVORI STRESSANTI Articoli correlati

SEI UN PENDOLARE? CAMBIARE LAVORO E’ UN’OPZIONE PER RIDURRE IL TUO STRESS

Ovviamente, nessun elenco di modi per migliorare il tuo pendolarismo sarebbe completo senza l’opzione di abbandonarlo, a favore di un lavoro diverso. Il pendolarismo è stressante, lo sai già, è aumenta la stanchezza e i rischi per la salute. Tutto dipende dal tragitto, dalla tua capacità di gestire quel tempo e lo stress correlato. Se è oppure è diventato per te insopportabile, valuta altre opzioni percorribili.

ALCUNI PUNTI PER RIPENSARE AL TUO LAVORO

Come fare a cercare di capire se il tuo lavoro da pendolare vale davvero la pena?

Ecco alcuni punti su cui riflettere:

  • Calcola quanto costa davvero il pendolarismo. Il costo del tuo pendolarismo non è solo riferito agli euro per il tragitto, ma anche in relazione alla perdita di produttività quando si potrebbero sfruttare meglio quelle ore di viaggio. Quanto è il tempo perso a causa del pendolarismo? E’ proprio quando si considera quanto tempo viene perso per il pendolarismo, che si valuta seriamente come potrebbe essere speso meglio, per prendersi cura della propria salute, per stare con la famiglia e per perseguire progetti personali. Pensa a cosa potresti fare con il tempo a disposizione. Qualunque cosa tu faccia, ridurre il tuo pendolarismo può, nella maggior parte dei casi, essere il modo corretto per renderlo migliore.
  • Comprendi in che modo il pendolarismo influisce sulla tua salute. Certo, potresti pensare che il pendolarismo sia un male necessario, ma in realtà, se ci rifletti, in tanti casi non è così. Purtroppo il pendolarismo può avere un impatto terribile sulla tua salute. Sapere in che modo un pendolarismo può influire sulla salute, riguardo agli aumentati rischi di malattia, può offrire una potente spinta motivante per valutare alternative professionali.
  • Prendi in considerazione l’intera gamma di opzioni flessibili. Se non è il tuo lavoro attuale che vuoi lasciare, ma solo il tuo viaggio infernale, non è necessario cambiare lavoro. Prendi in considerazione di negoziare con la tua azienda opzioni come una settimana lavorativa compressa, Smart Working da casa alcuni giorni della settimana oppure il trasferimento in una sede più vicina a casa. Avere un po’ di flessibilità lavorativa potrebbe essere sufficiente per rendere accettabile il tuo lungo tragitto giornaliero, se lo devi fare solo due o tre volte alla settimana.
pendolari a maggior rischio stress

SPUNTI DI RIFLESSIONE

Attualmente come dai valore al tempo del tuo tragitto?

Cosa puoi fare di diverso per rendere produttivi gli spostamenti casa – lavoro?

Quale aspetto specifico del tuo pendolarismo ti stressa maggiormente?

 

AZIONE AZIONE AZIONE

Leggi articoli sulla mindfulness per iniziare a meditare.

Utilizza il tempo del tragitto per definire o verificare le priorità.

Iscriviti ad un corso online.

Buona vita!

 

E tu? Quanto sei stressato? Scoprilo andando alla sezione Stress Test

Scarica il mio eBook Vivere senza stress nocivo

Scopri i miei servizi di coaching per eliminare le cause dello stress, equilibrare lavoro e vita privata e combattere la rabbia.

 

Se hai consigli o suggerimenti per migliorare ancora di più il valore dei contenuti che questo Blog dona ai lettori, scrivimi sarò ben felice di leggere il tuo feedback.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi approfondire altri argomenti, scrivimi a info@stresscoach.it o sulla mia pagina Facebook. Per me sarà un piacere approfondire gli argomenti che ti possono aiutare ad essere più produttivo e ridurre il tuo stress.

La scrittura di questo articolo ha richiesto un lavoro di molte ore, se ritieni che possa essere utile a qualcuno condividilo sui tuoi canali social.

FONTI E LETTERATURA SCIENTIFICA

  • Explaining employees’ health care costs: A prospective examination of stressful job demands, personal control, and physiological reactivity.

  • Effects of Stressful Job Demands and Control on Physiological and Attitudinal Outcomes in a Hospital Setting

  • An Introduction to Work and Organizational Psychology: An International

  • Leisure as a coping resource: A test of the job demand-control-support model

  • The Job Stress Survey: Measuring Gender Differences in Occupational Stress

  • Theories of occupational stress.

I MIGLIORI LIBRI SULLA GESTIONE DELLO STRESS

Digita sull’immagine per maggiori informazioni, dettagli e recensioni.

Categorie

Informazioni sull' autore

Ciao, sono Matteo Rocca, Life Coach con circa 20 anni di esperienza.

Sono associato ICF International Coach Federation, la più grande associazione di Coach al mondo, con credenziale ACC (Accredited Certified Coach). Sono laureato in Economia e Commercio e in Scienze Motorie, e sono Personal Trainer FIF.

Da sempre appassionato di stress e di crescita personale, ora aiuto le persone ad eliminare lo stress mentale grazie a nuove tecniche, metodologie (con solide basi scientifiche). Per chi desidera organizzo percorsi di coaching personalizzati per combattere lo stress, gestire la rabbia ed equilibrare vita e lavoro.