fbpx

Stress e sistema immunitario

stress-e-sistema-immunitario

INDICE

Lo stress cronico non fa bene al sistema immunitario, anzi lo indebolisce!
Ricerche scientifiche dimostrano che lo stress abbassa le difese immunitarie, aumentando il rischio di malattie.

Questo documento è tratto da un articolo pubblicato sul sito dell’A. P. A. (American Psychological Association).

I riferimenti sono nella bibliografia.

LO STRESS DIMINUISCE LE DIFESE IMMUNITARIE

Sei stressato, solo o depresso? Non essere sorpreso se ti vengono dei problemi di salute. Gli psicologi nel campo della psico-neuro-immunologia hanno dimostrato che lo stato mentale influenza il proprio stato di salute. All’inizio degli anni ’80, la psicologa Janice Kiecolt-Glaser, e l’immunologa Ronald Glaser, entrambe dell’Ohio State University College of Medicine, furono incuriosite dagli studi sugli animali che collegavano stress e infezione. Scoprirono anche che le difese immunitarie degli studenti diminuivano ogni anno a causa dello stress del periodo di esame. I partecipanti al test avevano meno cellule killer naturali, quelle che combattono i tumori e le infezioni virali. Avevano quasi smesso di produrre l’interferone gamma, che aumenta le difese immunitarie, e le cellule T che combattono le infezioni.

Queste scoperte hanno aperto la strada alla ricerca in questa direzione.

Nel 2004, Suzanne Segerstrom dell’Università del Kentucky, e Gregory Miller dell’Università della British Columbia, hanno analizzato i risultati di circa 300 studi sulla correlazione tra stress e sistema immunitario. La loro meta-analisi ha individuato che ogni tipologia di sollecitazione da stress, da pochi giorni a pochi mesi, come accade nella vita reale, le difese immunitarie si abbassavano notevolmente. Pertanto, lo stress acuto o cronico, a causa dell’eccessiva usura, può devastare il sistema immunitario.

La meta-analisi ha anche rivelato che le persone più anziane o già malate sono più inclini a indebolimenti immunitari legati allo stress.

Come combattere lo stress

LA DEPRESSIONE ABBASSA LA RISPOSTA IMMUNITARIA

Un altro studio del 2002 di Lyanne McGuire della John Hopkins School of Medicine con Kiecolt-Glaser e Glaser ha evidenziato che anche una lieve depressione cronica sub-clinica può sopprimere il sistema immunitario di una persona anziana. I partecipanti allo studio avevano circa 70 anni e si prendevano cura di qualcuno con la malattia di Alzheimer. Quelli con depressione cronica lieve avevano risposte cellulari linfocitarie-T più deboli, che modellavano il modo in cui il loro corpo rispondeva a virus e batteri. La risposta immunitaria era diminuita anche 18 mesi dopo e le difese immunitarie debilitate con il progredire dell’età. E’ emerso che il fattore chiave era la durata, non la gravità, della depressione. E nel caso degli assistenti più anziani, la loro depressione ed età significavano una doppia caduta delle difese.

Consigli utili per gestire l’ansia sul lavoro

lo_stress_indebolisce_il_corpo

LA MANCANZA DI SUPPORTO SOCIALE E’ UN FATTORE DI RISCHIO

I ricercatori hanno notato anche che la mancanza di supporto sociale è stata segnalata nella ricerca come un fattore di rischio per ansia e depressione, un’intuizione amplificata in uno studio del 2005 su studenti universitari. Le psicologhe della salute Sarah Pressman, Sheldon Cohen e colleghi ricercatori del Laboratory for the Study of Stress, Immunity and Disease della Carnegie Mellon University, hanno scoperto che l’isolamento sociale e le emozioni di solitudine indeboliscono in modo indipendente le difese immunitarie degli studenti universitari del primo anno.

Nello studio, gli studenti hanno ricevuto vaccinazioni antinfluenzali presso il centro sanitario universitario, in seguito hanno descritto sui loro social network e tenuto traccia su PC delle loro emozioni quotidiane. Hanno anche fornito campioni di saliva per misurare i livelli dell’ormone dello stress, il cortisolo. Si è notato che la risposta immunitaria si era più indebolita dalla combinazione di situazioni di solitudine e piccoli social network, un evidente stress per i nuovi studenti timidi che dovevano ancora costruire le loro amicizie.

Riprendere il comando del proprio tempo grazie al Coaching

STRESS Articoli correlati

GESTIRE LO STRESS E’ FONDAMENTALE PER STARE BENE

Gestire lo stress, in particolare lo stress cronico o a lungo termine (anche se non è intenso), può aiutare le persone a combattere le infezioni. La salute, se aggravata da eccessivi fattori di stress, come la cura di un genitore anziano oppure di un coniuge malato, viene tutelata solo nel caso di pratica costante di una o più tecniche di gestione dello stress.

Kiecolt-Glaser e Glaser hanno confermato questa promettente opzione confrontando le difese immunitarie degli studenti di medicina, stressati dagli esami, che praticavano le tecniche di rilassamento rispetto a coloro che non le seguivano. Inizialmente, le risposte immunitarie dei due gruppi sembravano diminuire. Tuttavia, un esame più attento ha rivelato che alcuni studenti hanno preso questo esercizio più seriamente di altri. Coloro che non prendevano sul serio l’allenamento per il rilassamento non se la cavavano così bene; coloro che praticavano in modo coscienzioso avevano effettivamente una funzione immunitaria significativamente migliore durante gli esami rispetto agli studenti che praticavano in modo irregolare o affatto.

Infine, le più recenti scoperte sullo stress sociale sottolineano il valore dei buoni amici. Anche solo pochi amici intimi possono aiutare qualcuno a sentirsi connesso e rimanere forte. I legami sociali possono rafforzare indirettamente l’immunità perché gli amici – per lo meno quelli attenti alla salute – possono incoraggiare comportamenti sani come mangiare, dormire ed esercitarsi bene. I buoni amici aiutano anche a respingere lo stress degli eventi negativi.

BIBLIOGRAFIA – LETTERATURA SCIENTIFICA

Edwards, K.M., Burns V.E., Reynolds, T., Carroll, D., Drayson, M., & Ring, C. (2006). Acute stress exposure prior to influenza vaccination enhances antibody response in women. Brain, Behavior, and Immunity, 20:159-68.

Glaser, R., Robles, T. F., Malarkey, W. B., Sheridan, J. F., & Kiecolt-Glaser, J. K. (2003). Mild depressive symptoms are associated with amplified and prolonged inflammatory responses following influenza vaccination in older adults. Archives of General Psychiatry, 60, 1009-1014.

Kiecolt-Glaser, J. K., Glaser, R. (1993). Mind and immunity. In: D. Goleman & J. Gurin, (Eds.) Mind/Body Medicine (pp. 39-59). New York: Consumer Reports.

Kiecolt-Glaser, J. K., McGuire, L., Robles, T., & Glaser, R. (2002). Psychoneuroimmunology: Psychological influences on immune function and health. Journal of Consulting and Clinical Psychology, 70, 537-547.

Kiecolt-Glaser, J. K., McGuire, L., Robles, T., & Glaser, R. (2002). Psychoneuroimmunology and psychosomatic medicine: Back to the future. Psychosomatic Medicine, 64, 15-28.

Pressman, S. D., Cohen, S., Miller, G.E., Barkin, A., Rabin, B. S., Treanor, J. J. (2005). Loneliness, Social Network Size and Immune Response to Influenza Vaccination in College Freshmen, Health Psychology, 24, pages.

Segerstrom, S. C. and Miller, G. E. (2004). Psychological Stress and the Human Immune System: A Meta-Analytic Study of 30 Years of Inquiry. Psychological Bulletin, Vol. 130, No. 4.

SPUNTI DI RIFLESSIONE

Ti ammali spesso?

Come potenzi il tuo sistema immunitario

Come coltivi le tue relazioni sociali?

 

AZIONE AZIONE AZIONE

Migliora le tue relazioni sociali

Scrivi un diario

Fai esercizio fisico regolare.

Buona vita!

 

E tu? Quanto sei stressato? Scoprilo andando alla sezione Stress Test

Scarica il mio eBook Vivere senza stress nocivo

Scopri i miei servizi di coaching per eliminare le cause dello stress, equilibrare lavoro e vita privata e combattere la rabbia.

 

Se hai consigli o suggerimenti per migliorare ancora di più il valore dei contenuti che questo Blog dona ai lettori, scrivimi sarò ben felice di leggere il tuo feedback.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi approfondire altri argomenti, scrivimi a info@stresscoach.it o sulla mia pagina Facebook. Per me sarà un piacere approfondire gli argomenti che ti possono aiutare ad essere più produttivo e ridurre il tuo stress.

La scrittura di questo articolo ha richiesto un lavoro di molte ore, se ritieni che possa essere utile a qualcuno condividilo sui tuoi canali social.

VIDEO-CORSI CONSIGLIATI

Digita sul titolo o sul pulsante per acquistare il video-corso sul sito di riferimento

I MIGLIORI LIBRI SULLA GESTIONE DELLO STRESS

Digita sull’immagine per maggiori informazioni, dettagli e recensioni.

Categorie

Informazioni sull' autore

Ciao, sono Matteo Rocca, Life Coach con circa 20 anni di esperienza.

Sono associato ICF International Coach Federation, la più grande associazione di Coach al mondo, con credenziale ACC (Accredited Certified Coach). Sono laureato in Economia e Commercio e in Scienze Motorie, e sono Personal Trainer FIF.

Da sempre appassionato di stress e di crescita personale, ora aiuto le persone ad eliminare lo stress mentale grazie a nuove tecniche, metodologie (con solide basi scientifiche). Per chi desidera organizzo percorsi di coaching personalizzati per combattere lo stress, gestire la rabbia ed equilibrare vita e lavoro.